Milan: c’è crisi!

0
553

Galliani:”I tifosi si aspettino un mercato estivo esilissimo”

gallianiLa crisi e l’austerity che sta attanagliando l’economia di tutto il mondo, facendo registrare livelli altissimi di disoccupazione e di povertà, ha contaggiato anche il calcio. I tifosi del diavolo dopo due anni di digiuno e di acquisti over 30 pensavano che la società avesse intrapreso una nuova strada, per dar nuova linfa agli ex  campioni del Mondo e riuscire a renderli competitivi, i rossoneri avrebbero bisogno di 3,4 giovani campioni da inserire in rosa. Il fantamercato accostava al Milan Mexes, Benzema, Fabregas, ma le parole di Galliani: “Si aspettino un mercato estivo esilissimo, esangue, con scambi di giocatori ma con pochissimo movimento di denaro, a parte poche società“.  Questo è più che sicuro. I nostri portieri? Nonostante l’infortunio di Abbiati non cambieranno, rimarranno gli stessi anche per l’anno prossimo, fanno pensare ad un mercato di seconda fascia che farà aumentare il gap con le big d’Europa. Naturalmente non ci sentiamo di andar contro le parole di Galliani, in fondo nel momento di crisi è ingiusto che il calcio continui a vivere nell’Eldorado, ma c’è da dire che in questi anni le operazioni “low cost” non sono state dei veri affari, perchè prendendo giocatori affermati ma in crisi si è risparmiato sul cartellino ma l’ingaggio è rimasto di quelli al top con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti. Per questo esortiamo la società e rivedere i piani e gli obiettivi (se ce ne sono) e se le scelte societarie fatte da qualcuno non soddisfano, è ora di ringiovanire anche chi prende queste decisioni.

Articolo precedenteSamp che colpo.
Articolo successivoDel Piero vs Totti: chi vincerà?
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO