Milan: Galliani passa all’attacco “voglio i 16000 contestatori”

0
311

Il Milan ha ritrovato compattezza e risultati grazie al nuovo modulo pensato da Leonardo che sfrutta appieno la qualità dei singoli rendendo i rossoneri imprevedibili in ogni frangente della gara. A dar manforte a Leonardo hanno contribuito i recuperi di Dida, Nesta e Borriello i veri acquisti di questo Milan uniti alla bella scommessa vinta ancora una volta dal tecnico brasiliano che è Thiago Silva.

Ad onor di cronaca l’unico acquisto estivo rossonero, lo spilungone olandese Klass Jan Huntelaar preso dal Real Madrid in estate fino al momento si è rivelato un flop e c’è chi dice che già a gennaio potrebbe far le valigie per trasferirsi in Premier League.

Ma il buon momento che stanno attraversando i rossoneri e gli acquisti promessi dalla società per gennaio hanno fatto togliere qualche sassolino dalle scarpe all’ad rossonero Adriano Galliani. In estate come ricorderete il Milan subì una forte contestazione da parte dei tifosi in seguito alla cessione di Kaka al Real Madrid, gli ultrà fecero una campagna di protesta contro la società e a risentirne fu la campagna abbonamenti andata terribilmente a rilento e chiusa con 16000 tessere in meno rispetto all’anno precedente.

Il terzo posto in classifica e l’entusiasmo ritrovato dai tifosi verso questo nuovo Milan hanno fatto decidere alla società di riaprire la campagna abbonamenti, queste le parole di Galliani a Sportmediaset “Rivoglio allo stadio quei 16mila milanisti che non hanno rinnovato l’abbonamento a causa della vendita di Kakà. Riapriamo la campagna abbonamenti offriremo una tessera valida per le 10 partite del girone di ritorno, ovviamente a prezzi proporzionali rispetto a quelle originali”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here