MLB: Alex Liddi approda ai Seattle Mariners

0
751

Alex Liddi è il primo italiano a giocare nella Major League Baseball, il campionato professionistico americano. Liddi è stato preso dai Seattle Mariners, dopo 6 anni negli States, il ventitreenne italiano può coronare il suo sogno diventando il primo giocatore nato e cresciuto in Italia ad entrare in una rosa di MLB. Indosserà la casacca numero 16.

© Ezra Shaw/Getty Images
Cresciuto nel settore giovanile del Sanremo Baseball, ha ricevuto nel 2005 la chiamata dei Seattle Mariners. A soli 17 anni Alex ha lasciato così l’Italia per inseguire il suo sogno ed ha giocato solo in Rookie League (la Lega minore della MLB), a Peoria, in Arizona. Trasferimenti a raffica per lui in località veramente sconosciute come High Desert, California, Grand Chute nel Wisconsin e Jackson nel Tennessee. Ma nonostante tutte queste difficoltà la sua ascesa nel circuito delle Minors è stata molto regolare tanto che quest’anno in triplo A con i Tacoma Rainers (società dello stato di Washington, affiliata proprio ai Mariners) è tra i 4 giocatori di tutte le Leghe Minori ad avere almeno 100 punti segnati e 100 punti battuti a casa. Ha battuto a livello di Triplo A oltre 30 fuoricampo! Queste prestazioni eccellenti gli hanno garantito una seconda opportunità con i Mariners dove dividerà lo spogliatoio con Ichiro Suzuki, lo sportivo più conosciuto e amato in Giappone e con Felix Hernandez, venezuelano: una squadra internazionale quella di Seattle che ha regalato una importante opportunità anche all’italiano. Queste le parole di Alex in una intervista rilasciata a Jon Morosi, primo commentatore di baseball di Fox Sports:

  • E’ un momento davvero speciale per me, un momento di enorme orgoglio per la mia famiglia e per il mio paese. Spero che questo mio approdo in MLB possa favorire il movimento del baseball in Italia e che sempre più giovani possano avvicinarsi a questa meravigliosa disciplina

Molto soddisfatto anche il Presidente della Federazione italiana baseball Riccardo Fraccari:

  • Per il baseball italiano è un momento storico. A livello personale, noi che Liddi lo abbiamo visto crescere proviamo una gioia che non è facile esprimere a parole“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here