Moggi all’Olimpico per Juve – Milan. Sarà la svolta?

6
547

I risultati deludenti della Juventus di Marotta e Del Neri ha fatto riaffiorire nel popolo bianconero la nostalgia nel mai dimenticato Luciano Moggi. Big Luciano, riabilitato in parte dal nuovo filone di Calciopoli, pur non lo scagionandolo totalmente dalle accuse dimostra che telefonare ad arbitri e designatori alla ricerca di favori era una prassi comune e consolidata, a fine stagione potrebbe rientrare nel mondo del calcio a meno l’ennesima farsa ad personam con la proposta di radiazione.

In queste settimane il nome il suo nome è stato spesso accostato a quello della Juventus per il rapporto di stima con Andrea Agnelli e per la volontà di dar un impulso forte al progetto coniato in estate. Al momento non arrivano conferme anche se si vocifera che Moggi domani sera sarà dopo cinque anni all’Olimpico a seguire la Juventus da vicino nel big match contro il Milan.
L’ex dirigente bianconero avrebbe affittato un palchetto dello stadio torinese e sicuramente la sua presenza domani non passerà inosservata. Chi sa se la svolta paventata da Agnelli in settimana sia proprio quella di avvalersi della consulenza di Luciano Moggi maestro nel motivare la squadra.

6 COMMENTI

  1. Caro Ringhio,
    sai che ti seguo abbastanza regolarmente e a volte mi permetto di scriverti delle osservazioni.
    Stavolta però mi hai veramente stupito: ma tu chi sei, il giudice di Calciopoli? Davvero credi che tutto ‘sto ambaradan sia stata solo una strumentalizzazione? Davvero credi che il processo a Moggi sia da liquidare con un banale “così fan tutti”?
    Davvero credi che la radiazione (a mio avviso sacrosanta) di Moggi sia “l’ennesima farsa”?
    Davvero credi tutto questo???
    Rispondimi, ti prego, perché se è così evidentemente mi ero fatto un’opinione di te non veritiera…
    Grazie.

    Airus

  2. Rispondo al lettore sulla radiazione: davvero credi che sia civile, oltre che legale, creare una norma dopo che un fatto sia stato compiuto, solo per condannare una persona? Questo è quello che succede, di solito, in paesi come la Libia.

  3. Ciao Airus, lo so che mi segui e mi fa enorme piacere. Anche io leggo sempre i tuoi commenti e credo di capire che il tuo modo di intendere il calcio è molto vicino al mio. Per chi come me è “malato” di questa maledetta palla quello che è uscito fuori nel 2006 è stato un colpo al cuore, sapere che mentre io mi avvelenavo il sangue per una partita c’era qualcuno che alle spalle manovra tutto mi avviliva e mi ha portato a vedere il tutto con occhi diversi.

    Sai, mi piace approfondire le cose, leggere e documentarmi. So benissimo che il calcio antecedente al 2006 non era pulito e allo stesso modo so che quello attuale non lo è. Da calabrese ho imparato sulla mia pelle che “c’è sempre qualcosa dietro” e il “così fan tutti” è purtroppo una giustificazione. L’errore più grande di Calciopoli è stato quello di far uscirne fuori solo una parte, condannare Moggi con un processo sommario e lasciare invece gli altri a spartirsi la torta. Moggi meritava la radiazione allora non a distanza di cinque anni e con lui chi ahimè è passato per santo pur non avendone le credenziali

  4. Sul sito radioradicale processo a “Luciano Moggi ed altri” in audio dirette delle udienze, “piaccia o non piaccia”, aborto giuridico 2006, la misera scusante di chi non è sportivo e non sa perdere, la presa in giro nel 2006 di tutti gli sportivi Italiani, la Verità a giugno la sapremo poi, eventualmente scopriremo chi ha barato/ruwwato e bara/ruuwa, non sono gli odierni imputati ma altri….. “piaccia o non piaccia”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here