Mondiali nuoto, settebello sul tetto del mondo. Dotto è d’argento

0
1081
La gioia azzurra al fischio finale

Era ormai da tempo immemore (Barcellona 2003) che l’Italia al maschile della pallanuoto attendeva un ritorno ai vertici mondiali ed è successo in Cina, a Shanghai, dove il settebello di Sandro Campagna si laurea Campione del Mondo. Decisiva la sfida ai supplementari contro la Serbia, battuta 8-7 e superlative le prove del portierone Tempesti, che para un rigore (il secondo parato della sua strepitosa gara), e Felugo, che segna il gol partita. I tempi regolamentari si erano chiusi sul 6-6, con gli azzurri rimontati proprio nel finale.

La gioia azzurra al fischio finale | ©Adam Pretty/Getty Images
Gioie anche nel nuoto in corsia con la fantastica ed inattesa medaglia d’argento di Luca Dotto nei 50 stile libero vinti dal discusso brasiliano Cielo Filho. Un 21″90 da sogno porta l’ultima stella del firmamento azzurro del nuoto sul podio della gara più veloce in vasca. Cielo, il brasiliano triste, resta ancora lontano (21″52), ma dietro il 21enne azzurro c’è un grandissimo come Alain Bernard, 28enne francese campione olimpico dei 100 stile libero terzo con 21″92. Nelle altre finali ancora dominio Stati Uniti con Phelps che si aggiudica i 100 farfalla, Melissa Franklin (nuovo fenomeno stelle e strisce di 16 anni) che fa suoi i 200 dorso ad un passo dal record del mondo “costumato” della Coventry e la 4X100 mista donne anch’essa ad un passo dal record del mondo della Cina stabilito a Roma 2009. Rebecca Adlington si rifà della delusione patita nei 400 stile libero, aggiudicandosi gli 800 m in un testa a testa emozionantissimo con la danese Lotte Friis mentre la finale dei 50 farfalla donne si risolve con una sorpresa: l’olandese Inge Dekker in 25″71 batte la primatista mondiale e iridata del 2007 Therese Alshammar, la svedese giramondo di 5 centesimi. Il bronzo è della francese Melanie Henique, classe 1992, in 25″86. Domani ultima giornata di finali con Samuel Pizzetti che è riuscito a centrare con l’ultimo tempo utile la finale dei 1500 m e con la staffetta mista uomini a caccia della qualificazione olimpica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here