Mondiali U20, doppietta per Lamela. Argentina-Portogallo e Colombia-Messico ai quarti

0
882

Nel momento in cui il calcio italiano sembra non attirare top player e quelli più importanti del nostro campionato sono con le valigie pronte allettati dalle vagonate di milioni di euro nascono nuove stelline che fra qualche anno potrebbero far risorgere la nostra serie A.

©Raul Arboleda/Getty Images
La Roma ha messo le mani ancor prima che iniziasse il Mondiale Under 20 sul giovanissimo Erik Lamela, il trequartista è l’autentico faro della nazionale Albiceleste e anche questa notte, nella partita degli ottavi contro il temibile Egitto, è stato fondamentale segnando una doppietta seppur su calcio di rigore. Il nome di Lamela è ormai sulla bocca di tutti, chi invece impareremo presto a conosconere è Muriel eclettico attaccante colombiano acquistato dall’Udinese e nel prossimo campionato giocherà con la maglia del Gubbio. I dirigenti friulani ancora una volta dimostrano fiuto pescando in anticipo un ragazzo interessantissimo che tra qualche anno potrebbe raccogliere l’eredità di campioni del calibro di Sanchez e Di Natale. Le partite degli ottavi sono state ancora una volta all’insegna dell’equilibrio, i padroni di casa della Colombia si sono fatti sorprendere dalla pazza Costa Rica vincendo poi con una entusiasmante rimonta completata al 94′. Muriel porta in vantaggio la Colombia, Ruiz ed Escoe portano avanti la Costa Rica. I Cafeteros pareggiano con Franco e trovano il gol qualificazione con Rodriguez al 94′
A sfidare i padroni di casa della COlombia sarà il Messico bravo e fortunato nel superare ai calci di rigore il Camerun. Gli africani partiti con i favori del pronostico non ha mai entusiasmato durante la ressegna. I 90′ si concludono sull’1-1 frutto delle reti di Ohandza per il Camerun e di Orrantia per i messicani con la complicità del portiere dei Leoni indomabili. Dal discetto il Camerun sbaglia tre rigori su tre.
Un brutto Portogallo vince per 1-0 contro il Guatemala frutto di un calcio di rigore dopo appena 7′ di gioco. I lusitani forti del gol di vantaggio pensano più a far scorrere il tempo che a chiudere la partita soffrendo nel finale il coraggio dei Guatamaltechi.
L’Albiceleste ha sconfitto il temibile Egitto in una partita decisa dal dischetto. Alla doppietta dagli undici metri di Lamela si aggiunge infatti il gol di Salah per i faraoni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here