MOURINHO, il suo Porto conivolto in calciopoli portoghese

0
376

Proprio ieri mentre Special One si esibiva nel suo personalissimo show contro Roma, Juve, Milan, classe arbitrale e stampa italiana, partiva in Portogallo il processo al suo ex presidente Jorge Da Costa che deve rispondere di presunta corruzione dell’arbitro Augusto Duarte in occasione di Beira Mar-Porto dell’aprile 2004.

All’epoca dei fatti Mourinho allenava la squadra rivelazione d’Europa, il Porto appunto che poi qualche tempo dopo fu coinvolta nell’ambito dell’inchiesta ‘Fischietti d’oro’. Il dirigente è accusato di aver ricevuto a casa il direttore di gara che sarebbe poi uscito dall’abitazione del presidente del Porto con una busta pare contenente 2500 euro. Da Costa si difende dicendo che l’arbitro si recò da lui ‘per discutere di un problema familiare’. Da Costa era gia’ stato accusato di aver fornito prostitute ad un altro arbitro, ma il 12 febbraio la giustizia portoghese ha confermato in appello il non luogo a procedere.

fonte:TMW

Articolo precedenteShaq piega Kobe
Articolo successivoPrandelli resta in viola, a patto che….
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO