Mudingayi ha il mal di pancia, vuole il Napoli. Intanto De Laurentis promette altri due acquisti

0
341

MudingayiIn Italia il ruolo del Real Madrid spetta senza dubbio al Napoli di Marino e De Laurentis che non hanno badato a spese per offrire a Donadoni un organico adatto a duellare con le altre pretendenti nella corsa al quarto posto: De Santis, Quagliarella, Cigarini e Campagnaro insieme alla riconferma dei pezzi pregiati Lavezzi, Hamsik e Maggio sono una buona intelaiatura che stando alle parole del presidente si potrebbe arricchire di altri due elementi di spessore. Per il ruolo di ale sinistra lasciato libero dal partente Mannini il Napoli ha da tempo trovato l’accordo con la Juventus per De Ceglie ma l’azzurrino vorrebbe giocarsi le sue chance sulla sinistra con Molinaro e quindi restare alla Juventus, se non si dovesse concludere ( De Laurentis vuole gente orgogliosa e fiera di indossare la maglia partenopea) Pierpaolo Marino ha individuato in Modesto del Genoa il sostituto. L’ex reggino è abitutato a ricoprire la difesa a tre per averlo fatto sia in Calabria con Mazzarri che nei primi tempi con Gasperini venendo poi accantonato in seguito ad un infortunio per l’espolosione di Criscito in quel ruolo. L’altro uomo che cerca il Napoli è il terzo elemento per comporre il tridente con Qaugliarella e Lavezzi, abbandonata la pista Pandev per le altissime richieste di Lotito, si era pensato a Pellisier ma i continui tentennamenti come nel caso di De Ceglie hanno fatto desistere la dirigenza  che punta diritto su due interisti, Julio Cruz sembra quello piu gettonato ad arrivare ai piedi del Vesuvio per dar la sua esperienza al servizio della squadra e con i suoi gol decisivi in molte occasioni proiettare verso l’alto il campionato del Napoli, un alternativa sembra esser Obinna con caratteristiche diverse ma sempre di spessore darebbe velocità ed esplosività all’attacco, il giovane nigeriano arriverebbe in comproprietà. Mudingayi, da oggi in ritiro con il Bologna, esce allo scoperto dichiarando la sua volontà di misurarsi nel catino infernale e gioioso del San Paolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here