Sul muro Juventus s’infrange il sogno remuntada del Barça

La Juventus gioca al Camp Nou con una fase difensiva praticamente perfetta, il tentativo di remuntada del Barcellona si ferma contro il muro bianconero. La Juve vola così in semifinale di Champions League

0
62
La festa nello spogliatoio | © profilo twitter ufficiale Leonardo Bonucci

Una Juventus con una fase difensiva impeccabile, esce indenne dall’inferno del Camp Nou e porta a casa un preziosissimo 0-0 che vale per gli uomini di Allegri l’accesso alla semifinale di Champions League.

I bianconeri hanno dimostrato di esser stati superiori alla squadra di Luis Enrique, spingendo e creando il margine di 3-0 nella gara di andata e difendendosi in maniera egregia, non sfruttando qualche contropiede che avrebbe reso più semplice il finale, in un Camp Nou che ha sempre visto segnare e vincere il Barcellona in questa campagna europea.

Il fantasma Remuntada viene così spazzato via dagli incubi juventini, ora i bianconeri attendono una tra Real Madrid, Atletico Madrid e Monaco nell’urna di venerdì che deciderà chi si porrà di fronte alla Juventus prima di quel sogno chiamato Cardiff.

Veniamo al racconto della gara, Allegri conferma sia il modulo, il 4-2-3-1, che la formazione scesa in campo nell’andata allo Juventus Stadium.

Luis Enrique recupera Busquets, squalificato a Torino, e schiera il suo 4-3-3 con Jordi Alba e Sergi Roberto sugli esterni difensivi, Busquets al centro del campo ed il trio delle meraviglie davanti.

La partenza sembra migliore per la Juve che pressa forte e con Higuain al 4°, su azione di punizione, ha una buona chance ma il Pipita non aggancia. Il Barcellona ovviamente non ci sta e prova con il suo consueto possesso palla a pungere. Al 13° è ancora Higuain a trovarsi la palla buona sul piede ma il suo tiro finisce alto non di molto. Passa poco più di un minuto e Cuadrado si lancia in contropiede costringendo Pique al miracolo in scivolata per evitare il facile tocco di Dybala, sul contropiede Barça Rakitic calcia altissimo.

Al 17° brividi per la difesa bianconera con Jordi Alba che non arriva per poco sul bell’assist di Messi. Passano due minuti e dopo una serie di passaggi Messi si trova pronto a calciare in area ma la conclusione esce sul fondo.

E’ un Barcellona pressante, asfissiante, la Juventus non riesce ad alzare più il pressing e la sofferenza aumenta. La difesa bianconera tiene e al 31° Buffon è bravo a respingere una velenosa conclusione della pulce.

Dopo un lunghissimo predominio territoriale del Barça arriva al 38° il guizzo di Higuain, su assist di Pjanic, ma la conclusione è debole, blocca facile ter Stegen. Si accendono i toni, si scalda la partita, Iniesta e Neymar finiscono sul taccuino di Kuipers. Il primo tempo si chiude sullo 0-0.

La ripresa riparte senza cambi per entrambe le squadre. Si accende subito Neymar che parte in slalom come il miglior Hirscher prima di trovare dinanzi il muro Chiellini, palla sul fondo. Risponde la Juve con un contropiede sull’asse Higuain-Cuadrado con il diagonale del colombiano fuori di poco.

All’azione di Messi, palla alta, risponde Cuadrado con la deviazione di ter Stegen in corner. Al 56° è ancora Messi ad andare al tiro, leggero tocco di Chiellini e palla vicino al palo ma sul fondo. Passa poco più di un minuto e Chiellini commette fallo su Suarez, che gli costa il giallo, la successiva punizione di Messi va alta.

La pressione del Barcellona aumenta minuto dopo minuto, la Juve soffre ed al 66° dopo una mancata presa di Buffon, Messi calcia alto con la porta sguarnita. Al 69° è il sinistro di Sergi Roberto a sibilare vicino al palo di Buffon. La Juve prova ad allentare la pressione con una buona ripartenza conclusa con un tiro a giro di Dybala largo.

I padroni di casa collezionano possesso palla e corner e al 79° il neoentrato Mascherano costringe Buffon ad un bell’intervento che salva lo 0-0. La Juve avrebbe diversi contropiedi per chiudere il discorso qualificazione ma non li concretizza lasciando tutto in bilico.

Il Muro Juventus tiene, il Barcellona non ha più le energie per far male ai bianconeri che così si portano a casa lo 0-0, un pareggio dal sapore dolcissimo che lancia Allegri ed i suoi verso la semifinale di Champions.

BARCELLONA – JUVENTUS 0-0

Barcellona (4-3-3): ter Stegen; Sergi Roberto (78° Mascherano), Umtiti, Pique, Jordi Alba; Rakitic (58° Paco Alcaçer), Busquets, Iniesta; Messi, Suarez, Neymar.

Allenatore: Luis Enrique.

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Dani Alves, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic; Cuadrado (83° Lemina), Dybala (74° Barzagli), Mandzukic; Higuain (88° Asamoah).

Allenatore: Allegri.

Arbitro: Kuipers.

Ammoniti: Iniesta (B), Neymar (B), Chiellini (J), Khedira (J)

 

Nell’altra gara di serata il Monaco, già forte del successo per 3-2 in trasferta nella gara di andata, conquista una vittoria per 3-1 sul campo amico ed elimina il Borussia Dortmund. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here