Summit di famiglia, nasce il Milan di Barbara Berlusconi

0
424

La sentenza sul Lodo Mondadori, nonostante la tranquillità paventata da Galliani, ha cambiato qualcose nelle strategie del Milan e della famiglia Berlusconi. La società controllata attraverso la Fininvest subito dopo la sentenza è tornata, come qualche stagione fa, al centro di indiscrezioni di vendita con misteriosi arabi e o russi interessati all’acquisto.

© Roberto Serra/Getty Images
La cessione al momento sembra una questione assai remota in quanto il presidente Silvio Berlusconi considera il Milan un affetto di famiglia e a maggior ragione dopo il coinvolgimento affettivo e manageriale della figlia Barbara resterà in mano ai Berlusconi. Le voci dei giorni scorsi che prevedevano uno scorporo del Milan dal controllo della Fininvest trovano conferme oggi dalle pagine della Gazzetta dello Sport. La rosea svela infatti un summit di famiglia Berlusconi con il presidente e le figlie Marina e Barbara per studiare come far uscire i rossoneri dal patrimonio di Fininvest e farlo diventare un bene esclusivo della famiglia. Il nuovo presidente e proprietario del club dovrebbe esser proprio Barbara Berlusconi costantemente presente nell’ultima stagione e legata a filo doppio con il Milan per la liason con il brasiliano Pato. C’è da dire però che senza la copertura di Fininvest a togliere il segno meno dal bilancio ogni anno dovrà esser Galliani attraverso una gestione ancora più oculata non avendo un gruppo pronto a ripianare le perdite.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here