Nba, Belinelli fa volare Chicago. Serata storta per il Gallo

0
389
Westbrook trascina i Thunder contro Houston | ©Scott Halleran/Getty Images

Undici le partite giocate nella notte Nba. Stavolta la copertina è tutta per Belinelli. L’ex Fortitudo si regala una notte da protagonista nella vittoria casalinga dei Bulls contro Washington (87-77), nonostante coach Thibodeau lo faccia partire dalla panchina. Con 17 punti è il top scorer della partita giocata allo United Center. Buone anche le percentuali dal tiro per Marco, che chiude la serata con 2/3 dall’arco e 7/16 da due. A referto aggiunge anche due rimbalzi e tre assist. Il migliore comunque dei Bulls è Carlos Boozer, autore di una doppia-doppia (15 punti, 12 rimbalzi) nei trenta minuti giocati. Il successo di oggi consente a Chicago di rimanere al secondo posto nella Central Division (16-12), avendo vinto sei delle ultime 10 gare. Per Washington notte fonda, autentica cenerentola dell’intera lega (4-24).

GALLO BATTUTO – Dopo il career high firmato contro i Mavericks, Danilo Gallinari non riesce a ripetersi al cospetto di Memphis, una delle migliori franchigie ad Ovest (19-8). Per il Gallo la miseria di 7 punti in 29 minuti, con un 3/11 complessivo dal campo, a fronte comunque di una discreta prova difensiva (6 rimbalzi). I Nuggets confermano di essere una squadra che soffre il mal di trasferta (8-14), chiudendo con un pessimo 15-28 l’ultimo quarto, che di fatto ha risolto la sfida odierna in favore dei Grizzlies. Per i padroni di casa la palma di migliore in campo va a Rudy Gay (19 punti e 6 rimbalzi in 32 minuti di gioco).

Westbrook trascina i Thunder contro Houston | ©Scott Halleran/Getty Images
Westbrook trascina i Thunder contro Houston | ©Scott Halleran/Getty Images

WESTBROOK FA IL FENOMENO – Match senza storia allo Toyota Center di Houston dove i Rockets di Jeremy Lin incappano in una vera e propria scoppola. Oklahoma si sbarazza della pratica già all’intervallo lungo, chiuso avanti di 18 punti. Margine che diventa ancora più cospicuo nei restanti due periodi, con i Thunder che stravincono 124-94, infliggendo una dura lezione agli uomini di coach McHale. Serata di grazia per Durant e Westbrook. Russell va vicino alla tripla doppia totalizzando 28 punti, 9 rimbalzi e altrettanti assist. Da sottolineare l’ottima prova dai 7 metri di Oklahoma, che chiude con un interessante 45% (13-29). Con questa vittoria i Thunder si confermano seconda forza ad Ovest dietro i Clippers (23-6).

MIAMI, CHE FAI? – Altro passo falso per Miami, che nella tana dei Bucks si fa sorprendere nell’ultimo quarto, dove praticamente smette di giocare e diventa sparring partner della passerella della squadra di casa. Non bastano i 50 punti complessivi della coppia James-Wade agli Heat per avere la meglio su Brandon Jennings e compagni. La meteora della Virtus Roma (stagione 2008-2009) si prende sulle spalle i Bucks trascinandoli alla vittoria con 25 punti, 7 assist e 4 palle recuperate.

TORONTO OK – Tra le squadre più in forma del momento c’è Toronto. La franchigia dell’Ontario spazza via Orlando (123-88) con un super DeRozan, anche oggi top scorer dei Raptors con 21 punti. Importante l’apporto anche di Jose Calderon che chiude con una doppia doppia (15 punti e 10 assist) e va a casa con la palma di man of the match. In classifica Toronto paga il disastroso avvio di stagione ma l’ultimo filotto di vittorie (7-3) consente a coach Dwane Casey di sperare ancora nell’ottava piazza.

DeRozan ancora top scorer per i Raptors | ©Harry How/Getty Images
DeRozan ancora top scorer per i Raptors | ©Harry How/Getty Images

VINCONO ANCORA I NETS – L’allontanamento di Johnson pare aver dato la scossa sperata alla franchigia di Brooklyn, al suo secondo successo consecutivo. Contro i Cavaliers al Barclays Center l’uomo della provvidenza veste i panni di Brook Lopez, autore di una doppia doppia decisiva (35 punti e 11 rimbalzi). Il risultato finale vede avanti i Nets 103-100, bravi a sfruttare il primo positivo quarto chiuso avanti di 10 punti per poi controllare con margine Cleveland. Dall’altra parte però non possiamo non sottolineare la straordinaria prestazione di C.J. Miles (8/10 da 3 punti, 11/15 da due), che questa sera avrebbe segnato anche con una benda agli occhi.

CRISI CELTICS – Infine prosegue senza via d’uscita la crisi di Boston, battuta dai Warriors per 101-83 all’Oracle Arena. Golden State di un’altra categoria rispetto alla franchigia del Massachusetts, come dimostra anche la classifica (21-10 per i Warriors, sotto il 50% Boston). Tra i Celtics l’unico a salvarsi è Courtney Lee (18 punti), con Garnett e sopratutto Paul Pierce (4/20 da due, 2/9 dall’arco) irriconoscibili. Coach Rivers dovrà essere capace di dare una netta sferzata ai suoi se non vuole evitare spiacevoli sorprese nel prossimo futuro.

RISULTATI NBA 29-12-2012

Charlotte Bobcats – New Orleans Hornets 95-98
CHA: Gilchrist 22, Henderson 19, Walker 15
NO: Gordon 24, Anderson 19, Vasquez 16

Atlanta Hawks – Indiana Pacers 109-100
ATL: Williams 21, Horford 20, Pachulia 17
IND: West 29, George 18, Hill 15

Orlando Magic – Toronto Raptors 88-123
ORL: Nicholson 22, Afflalo 14, Smith 13
TOR: DeRozan 21, Davis 18, Calderon 15

Brooklyn Nets – Cleveland Cavaliers 103-100
BKN: Lopez 35, Williams 15, Johnson 15
CLE: Miles 33, Thompson 17, Irving 13

Chicago Bulls – Washington Wizards 87-77
CHI: Belinelli 17, Boozer 15, Deng 11
WSH: Beal 14, Seraphin 12, Okafor 11

Memphis Grizzlies – Denver Nuggets 81-72
MEM: Gay 19, Randolph 12, Speights 8
DEN: Iguodala 12, McGee 12, Brewer 12

Houston Rockets – Oklahoma Thunder 94-124
HOU: Harden 25, Morris 24, Douglas 17
OKC: Westbrook 28, Durant 26, Sefolosha 15

Minnesota Timberwolves – Phoenix Suns 111-107
MIN: Pekovic 28, Love 23, Kirilenko 20
PHX: Scola 33, Brown 21, Dudley 18

Milwaukee Bucks – Miami Heat 104-85
MIL: Jennings 25, Mbah a Moute 19, Dunleavy 18
MIA: James 26, Wade 24, Bosh 12

Portland Blazers – Philadelphia 76ers 89-85
POR: Batum 22, Lillard 20, Aldridge 16
PHI: Holiday 29, T. Young 17, Hawes 10

Golden State Warriors – Boston Celtics 101-83
GS: Curry 22, David Lee 20, Barnes 15
BOS: Courtney Lee 18, Terry 13, Pierce 13

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here