NBA: Gallinari vince a Cleveland, Warriors e Jazz ko

0
508
George Karl, coach di Denver | ©Doug Pensinger/Getty Images

Cinque le partite Nba giocate nella notte. Prima di parlarvi dell’ennesima vittoria di Gallinari, bisogna registrare la seconda sconfitta consecutiva dei Jazz, che a sorpresa perdono contro Sacramento. Un risultato molto importante in chiave play-off, dal momento che i Rockets vincendo stasera (proprio contro i Kings), hanno la possibilità di scavalcare al settimo posto Utah (al momento hanno lo stesso record di 28 vittorie e 24 sconfitte). Sorridono anche i Lakers, sebbene oggi in Florida al cospetto di un LeBron James in stato di grazia non sarà affatto semplice portare una vittoria a casa. Nella notte appena trascorsa i Kings hanno giocato forse una delle loro migliori partite in questa stagione, interrompendo una serie di sconfitte che durava da quattro incontri. Il migliore tra i padroni di casa Isaiah Thomas, che ha segnato 25 punti. Bene anche Marcus Thornton con i suoi 24 punti.

Gallinari supera l’esame Irving, Denver va

George Karl, coach di Denver | ©Doug Pensinger/Getty Images
George Karl, coach di Denver | ©Doug Pensinger/Getty Images

Il nostro Danilo Gallinari è davvero incontenibile. In una trasferta che poteva creare qualche problema a Denver, reduce da un incredibile cammino sul parquet del Pepsi Center, la squadra dei “montanari” è ugualmente riuscita ad avere la meglio sui Cavs capitanati da un certo Kyrie Irving. A nulla sono bastati i 26 punti del Rookie 2011, dovutosi inchinare alla formazione più pimpante in questo momento di tutta la lega. Con il successo di oggi, sono 9 le partite consecutive vinte dai Nuggets, che rafforzando il quarto posto in classifica e “vedono” ormai ad un passo i Los Angeles Clippers. Proprio Gallinari è il migliore dei suoi con 19 punti, 9 rimbalzi e 2 stoppate.

Non dovevano esserci problemi e non ce sono stati per i Sixers, che ospitavano al Wells Fargo Center i Bobcats (87-76). Trascinati da un superlativo Lavoy Allen, autore di 14 punti e ben 22 rimbalzi (career-high), i padroni di casa confermano di attraversare un periodo di forma decisamente migliore (5-3) rispetto a quello mostrato nelle settimane precedenti. Ai 14 punti di Lavoy Allen si aggiungono anche i 20 di Jrue Holiday e i 12 di Pargo. Nonostante l’ottavo posto nella Eastern Conference rimanga ancora lontano, Philadelphia è decisa a non mollare di un centrimetro, sperando nell’ipotetica crisi di una delle squadre che la precedono in classifica.

A sorpresa Detroit si aggiudica la seconda vittoria consecutiva dopo quella conseguita contro gli Spurs, battendo a Milwaukee i Bucks 100-105. La partita si è decisa a nove secondi dal termine, quando i Pistons hanno trovato il vantaggio (100-103) grazie alla tripla di Charlie Villanueva, che chiude la serata con 18 punti e 13 rimbalzi. Ma il vero uomo in più è stato Jose Calderon, arrivato da Toronto la scorsa settimana. Lo spagnolo ha realizzato 23 punti, confezionando inoltre 10 assist. Prezioso anche il contributo dalla panchina di Rodney Stuckey, che aggiunge 19 punti in 26 minuti.

Infine a Dallas i Mavericks superano senza difficoltà Golden State, al suo quarto ko consecutivo nelle ultime quattro partite giocate lontano dalla Oracle Arena. I Mavs ringraziano l’eterno Shawn Marion, protagonista con 26 punti (season-high), oltre ai 19 punti di O.J. Mayo. Match che non ha mai avuto praticamente storia. Emblematico il vantaggio di 26 punti con cui Dallas ha chiuso il primo tempo, annichilendo di fatto gli ospiti, tra i quali non hanno brillato come loro solito le stelle di Curry (18) e Lee (10).

Tutti i risultati

Cavaliers-Nuggets 103-111
Sixers-Bobcats 87-76
Mavericks-Warriors 116-91
Bucks-Pistons 100-105
Kings-Jazz 120-109

Classifica Eastern Conference

  1. Heat 33-14
  2. Knicks 32-16
  3. Pacers 31-20
  4. Bulls 30-20
  5. Nets 29-21
  6. Hawks 27-22
  7. Celtics 26-23
  8. Bucks 25-24
  9. Sixers 22-27
  10. Pistons 20-32
  11. Raptors 18-32
  12. Cavaliers 16-35
  13. Wizards 14-35
  14. Magic 14-36
  15. Bobcats 11-39

Classifica Eastern Conference

  1. Spurs 39-12
  2. Thunder 38-12
  3. Clippers 35-17
  4. Nuggets 33-18
  5. Grizzlies 31-18
  6. Warriors 30-21
  7. Rockets 28-24
  8. Jazz 28-24
  9. Blazers 25-25
  10. Lakers 24-27
  11. Mavericks 22-28
  12. Timberwolves 18-29
  13. Kings 18-33
  14. Hornets 17-33
  15. Suns 17-34

NBA Top 10 play 9 febbraio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here