NBA: Gli Orlando Magic perdono a Detroit, Los Angeles Lakers a fatica su Oklahoma City

0
323

Ben GordonNove partire disputate in NBA. Ad Indiana I Pacers devono inchinarsi (111-93) ai sempre più convincenti Denver Nuggets con un Carmelo Anthony da 25 punti e 24 di Billups.
Prosegue la marcia inarrestabile (5 vittorie e 0 sconfitte) dei Boston Celtics che passeggiano sul campo dei Philadelphia 76ers per 105-74 con un buon Pierce (21 punti) e una solida (e solita!) panchina da ben 62 punti sui 105 segnati.
KO a sorpresa invece x gli Orlando Magic che vengono battuti dai Detroit Pistons (fin qui molto deludenti) per 85-80. Per Howard solo 8 punti in 16 minuti di gioco, prima dell’uscita forzata per raggiunti limiti di falli. Per i Pistons grande Ben Gordon (23 segnature).
I Miami Heat si fanno sorprendere in casa dai Phoenix Suns: 104-96 il finale con 30 di Nash per i Suns e 23 di Wade per gli Heat.
I Chicago Bulls battono di misura (83-81) i Milwaukee Bucks. Da segnalare, proprio tra quest’ultimi, l’ennesima favolosa prova del rookie-meraviglia Brandon Jennings che ne mette 25.
Faticano più del previsto i Los Angeles Lakers ma, alla fine, hanno la meglio sugli Oklahoma City Thunder dopo un supplementare. Finisce 101-98, con 31 del solito Bryant per i gialloviola e 28 di Durant per i Thunder.
Sembrano aver trovato la marcia giusta i Dallas Mavericks, che con uno strepitoso ultimo quarto (44-18) recuperano 15 punti di svantaggio e vincono 96-85 sugli increduli Utah Jazz. Nowitzki ne mette 40 (nell’ultimo periodo ne segna addirittura 29!, record di franchigia).
Gli Atlanta Hawks beffano, a Portland, i Trail Blazers (97-91). Su uno dei parquet più difficili della lega, strepitosa prova (dalla panchina) di Jamal Crawford, che sentendo aria di casa (è nato pochi chilometri più su di Portland, precisamente a Seattle) timbra la giornata con 27 punti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here