NBA: Stagione finita per Gallinari

0
494

Danilo dovrà decidere se operarsi alla schiena. Intanto Bargnani trascina i Raptors

Danilo GallinariQuando mancano poche gare al termine della stagione regolare, la qualificazione ai playoff continua ad essere incerta sia ad est che ad ovest.
Nelle gare della notte spicca il successo degli Orlando Magic sui campioni in carica dei Celtics. Mattatore del match Dwight Howard che chiude con 24 punti e 21 rimbalzi vincendo il duello a distanza con Kevin Garnett che è autore soltanto di 4 punti. I Magic scavalcano in classifica ad est proprio  i Celtics al secondo posto.
Washington batte Charlotte grazie a Jamison. Arenas, il play dei Wizards, è pronto a rientrare dall’infortunio nelle partite del weekend al suo debutto in stagione.
Stagione finita invece per Gallinari per i guai alla schiena che lo affliggono da un pò di tempo in attesa di decidere se operarsi o meno. I suoi Knicks perdono al “Madison Square Garden” contro i non irresistibili Clippers.
Non c’è scampo per Oklahoma City di fronte ai Lakers, che stanno cannibalizzando la classifica a ovest con il record di 56-14, di cui ben 38 contro avversarie della propria Conference. Bryant realizza 19 punti nei primi tre quarti di gara, il 62-38 all’intervallo lungo non lascia scampo a i Thunder. Il +18 finale sancisce la seconda trasferta vincente per i gialloviola.
I Raptors trovano il successo contro i Bucks grazie ad Andrea Bargnani. Il Mago ritrova il quintetto dopo lo stop forzato e contribusice in modo determinante (23 punti e top scorer) con tre triple su otto infilate. Toronto stabilisce il recordo stagionale con 40 punti realizzati in 12 minuti, e a metà gara era già a +19. Bargnani ha mostrato ottimi movimenti vicino a canestro e una buona intesa con Chris Bosh. Per lui anche due stoppate.
Orfani di Marco Belinelli, che si sottoporrà lunedì alla visita specialistica per la caviglia destra infortunata, i Warriors incappano nella settima sconfitta consecutiva in trasferta e cadono nettamente sul parquet di Dallas. Privi anche di Crawford, Biedrins e Maggette, Golden State non riesce a ribattere colpo su colpo a una formazione che punta spedita verso i playoff. Non basta Morrow, perfetto al tiro, con 29 punti. I Mavs hanno in pungo la gara fin dal primo quarto: Terry e Nowitzki (implabcabile dalla lunetta) Nowitzki firmano 26 punti per i padroni di casa.
Nuovo record di franchigia per Cleveland, giunto al successo numero 58 in stagione. Merito soprattutto di LeBron James, che nella stregata Quicken Loans Arena sfiora la tripla doppia. Ma ci vuole un gran finale dei Cavaliers per superare i Nets. L’assist di LeBron per Varejao costringe New Jersey al time-out, poi un’altra illuminazione per Mo Williams, che a segna la tripla del successo.
L’eroe di serata per San Antonio è Tony Parker. Già da un pezzo top scorer dei suoi che umilia la difesa di Atlanta con 42 punti, e spezza la striscia di 8 vittorie casalinghe per Atlanta. Agli Hawks, però, non sono bastati gli 11 punti di Joe Johnson nell’ultimo quarto. Negli Spurs non c’era Tim Duncan, ma è tornato l’argentino Manu Ginobili.
Nelle altre gare, Miami viene battuta da Indianapolis, con Wade che sulla sirena fallisce la tripla del successo. Successo invece per Philadelphia, che con un ultimo quarto strepitoso supera i Wolves 96-88. Sesta vitttoria di fila per i Suns: il merito è di Grant Hill, che piazza canestro decisivo e rimbalzo difensivo che spianano la strada alla vittoria. Gara perfetta infine dei Nuggets a New Orleans che grazie alla coppia Anthony-Billups vincono in casa di Chris Paul (doppia doppia ma anche da sei palle perse).

Per vedere gli highlights delle partite del 25 Marzo clicca qui

Questi tutti i risultati:
 
WASHINGTON-CHARLOTTE 95-93
WAS
Jamison 27, Young 23, Blatche 15, James 15
CHA Wallace 21, Okafor 15, Augustin 15

ATLANTA-SAN ANTONIO 92-102
ATL
Johnson 30, Murray 15, Bibby 13
SA Parker 42, Mason 18, Finley 13

CLEVELAND-NEW JERSEY 98-87
CLE James 22, Varejao 16, Ilgauskas 16, Williams 16
NJ Carter 20, Hayes 18, Simmons 12

INDIANA-MIAMI 90-88
IND Granger 28, Ford 20, Jack 13
MIA Wade 21, Haslem 18, O’Neal 13

PHILADELPHIA-MINNESOTA 96-88
PHI
Young 29, Iguodala 15, Miller 15
MIN Carney 21, Smith 20, Love 12

TORONTO-MILWAUKEE 115-106
TOR
Bargnani 23, Calderon 19, Parker 18, Bosh 18
MIL Jefferson 22, Bell 20, Sessions 18

NEW YORK-L.A.CLIPPERS 135-140
NY
Harrington 38, Chandler 22, Lee 18
CLI Taylor 35, Randolph 33, Thornton 21

NEW ORLEANS-DENVER 88-101
NO
Paul 19, West 18, Armstrong 10, Butler 10
DEN Anthony 29, Billups 26, Smith 16

ORLANDO-BOSTON 84-82
ORL Howard 24, Lewis 21, Turkoglu 13
BOS Pierce 26, R. Allen 16, Perkins 11

DALLAS-GOLDEN STATE 128-106
DAL
Nowitzki 26, Terry 26, Barea 20
GS Morrow 29, Ellis 22, Azubuike 11

PHOENIX-UTAH 118-114
PHO
Hill 26, Richardson 21, Barnes 21
UTA Williams 25, Brewer 17, Okur 15, Korver 15

Classifiche

  • Eastern Conference

ATLANTIC               CENTRAL               SOUTHEAST
Boston .740 (3)
        Cleveland .817 (1)    Orlando .746 (2)
Philadelphia .529 (6)  Detroit .486 (7)      Atlanta .583 (4)
New Jersey .423        Chicago .472 (8)      Miami .535 (5)
New York .394          Milwaukee .431        Charlotte .437
Toronto .366           Indiana .417          Washington .233

  • Western Conference

PACIFIC               NORTHWEST               SOUTHWEST
L.A.Lakers
.800 (1)   Denver .639 (4)         San Antonio .662 (2)
Phoenix .563          Utah .620 (6)           Houston .644 (3)
Golden State .347     Portland .620 (7)       New Orleans .629 (5)
L.A.Clippers .250     Oklahoma City .282      Dallas .606 (8)
Sacramento .214       Minnesota .278          Memphis .243

Le squadre in grassetto sono già qualificate ai playoff
Tra parentesi e in grassetto le posizioni attuali delle squadre qualificate ai playoff

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here