Pagelle Parma-Napoli 1-3: Torna Lavezzi ma Cavani dov’è?

0
537
Lavezzi

Victor Ruiz 6,5: Il giovane difensore spagnolo esordisce alla grande e si mostra all’altezza della situazione, tiene botta con un cliente non facile come Candreva e non si perde mai in fronzoli, si muove con una certa autorità nonostante l’età e la poca esperienza maturata fino ad adesso. Ottimo investimento per il futuro.

Maggio 6,5: Fa dannare Modesto che lo deve inseguire per tutta la fascia, poco presente in fase difensiva dove concede troppo a Palladino, si riscatta totalmente siglando il terzo gol, che chiude di fatto i giochi. In ripresa dopo le opache prestazioni con Milan e Brescia.

Hamsik 6,5: Nonostante il gol e l’assist non brilla come al solito e non gioca il suo miglior calcio, da uno come lui ci si aspetta sicuramente molto molto di più in fase di costruzione e di possesso palla, troppo spesso lo si trova a vagare senza meta. Designato da Nedved come suo erede ha molto ancora da imparare dal giocatore ceco.

Lavezzi 8: Torna e il Napoli ritrova gioco e vittoria, non sarà San Gennaro ma per i tifosi napoletani è sicuramente una manna e un dispensatore di miracoli viste le ultime tre partite dei partenopei. Un assist, un gol e tanta tanta sostanza, con lui in campo è tutta un’altra musica e la parola scudetto non pare poi così tanto tabù.

Cavani 5: Il bomber da 20 reti si è bloccato, da 4 partite ha smarrito la via del gol e il suo digiuno continua anche al Tardini. Quasi mai pericoloso, l’attaccante uruguayano ha le polveri bagnate e non è un caso che da quando lui non segna più il Napoli soffre ed ha avuto un calo di risultati.

Napoli: De Sanctis 6; Santacroce 6(40’st Cribari s.v.), Cannavaro 6, Ruiz 6,5; Maggio 6,5, Pazienza 6, Yebda 6 (33’st Gargano s.v.), Zuniga 6; Hamsik 6,5(47’st Mascara s.v.), Lavezzi 8, Cavani 5. (Iezzo, Vitale, Sosa, C.Lucarelli).

 

Pagelle Parma

Valiani 4,5: Non ne azzecca una, impacciato poco propositivo, non approfitta mai degli spazi che Zuniga gli concede e non è certo per merito suo se l’esterno del Napoli non punge quasi mai e non crea problemi alla retroguardia parmense. Da rivedere sicuramente.

Modesto 4,5: Vale lo stesso discorso fatto per Valiani, con una sola differenza i pericoli vengono tutti dalla sua parte e lui non riesce a trovare il bandolo della matassa, lasciando scoperta più volte la difesa a tre, cosa che lo porta a discutere con Lucarelli e Galloppa e a prendersi gli improperi di Marino. Colpevole su entrambe le prime due reti degli avversari è l’ombra di quel laterale che a Reggio Calabria ricordano come un motorino instancabile che faceva faville sulla fascia.

Galloppa 4: Sulle qualità tecniche poco da dire, il ragazzo è bravo e si vede, quando è in giornata è uno dei migliori centrocampisti che il calcio italiano abbia a disposizione, ma stasera anche lui non ne indovina una, troppo farraginoso nella manovra e avulso dal gioco dei suoi. Come ciliegina su una prestazione mediocre si fa buttare fuori a causa di un intervento scoordinato e pericoloso sul malcapitato Hamsik.

Palladino 7,5: Il più pericoloso dei suoi, autore di una prova superba si rende più volte pericoloso e sigla un gol meraviglioso che vale il momentaneo vantaggio. Un giocatore restituito alla causa qualora riuscisse a confermarsi su questi livelli e a questi ritmi potrebbe dare una grossa mano al Parma per raggiungere una salvezza che appare sempre più complicata dopo questa sconfitta.

Bojinov 5: Marino gli da fiducia preferendolo a Crespo, per sostituire l’infortunato Amauri, ma il bulgaro sembra un giocatore all’ultima stagione in carriera nonostante i 25 anni all’anagrafe. Aveva incantato il pubblico di Lecce con le sue giocate e il suo fiuto del gol, ma i lunghi infortuni che l’hanno tenuto fuori dal campo di gioco per mesi si fanno sentire. Ha bisogno di tempo per ritrovare fiducia in sé stesso e condizione fisica adeguata.

Parma: Mirante 5; Zaccardo 5, Paci 6, A.Lucarelli 5,5; Valiani 4,5, Galloppa 4, Dzemail 5, Modesto 4,5 (43’st Pisano s.v.); Candreva 6,5(24’st Giovinco 6), Palladino 7,5, Bojinov 5(15’st Crespo 5). (Pavarini, Feltscher, Morrone, Felipe Oliveira)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here