Palermo nel caos: 4 avvisi di garanzia per frode sportiva

0
490

L’ex ds Rino Foschi e 3 giocatori, ex palermo, sono stati iscritti nel registro degli indagati con la pesante accusa di frode sportiva. L’indagine parte dalle dichiarazioni dell’ex procuratore sportivo Marcello Trapani su una presunta combine sportiva ordita, nel campionato 2002-2003, per far salire in serie A il Palermo. Trapani ha riferito ai magistrati che Foschi sarebbe intervenuto per truccare la partita Palermo-Ascoli, decisiva per la promozione. Sempre secondo gli inquirenti, per l’aggiustamento del match, i tre giocatori della squadra marchigiana avrebbero ricevuto 250mila euro. Sempre a dire dell’ex procuratore sportivo, che ora collabora con i magistrati ed è entrato nel programma di protezione per i pentiti, in quel campionato sarebbe stata ”truccata” anche la partita successiva: quella tra il Verona e la squadra siciliana. Dalle ricostruzioni sembra che l’allora allenatore dell’Ascoli Bepi Pillon fosse venuto a conoscenza della ipotesi di combina e non schierò i giocatori Brienza, Montalbano e Aronica che guardacaso insieme a sono gli indagati insieme a Foschi.

Articolo precedenteChampions Roma 2009: Messi vs Ronaldo scontro tra titani
Articolo successivoIl solito Moratti: Mourinho resta grazie all’aumento
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO