Parma-Genoa: tridente gialloblu, Borriello unica punta

0
902
Parma-Genoa: tridente gialloblu, Borriello unica punta | © Marco Luzzani/Getty Images

Alle ore 12,30 il match del pranzo domenicale per la quinta giornata del girone di ritorno sarà Parma-Genoa in programma allo stadio Tardini, una gara dai contenuti interessanti per le motivazioni delle due squadre. Il Parma di Roberto Donadoni, infatti, deve riprovare a riscattare le due sconfitte consecutive contro Napoli in casa (che ha violato il Tardini, prima imbattuto) e la Fiorentina in trasferta, ritrovando quella positiva continuità di risultati che lo hanno reso una delle squadre più interessanti di questo campionato. Dal canto suo, invece, il Genoa di Davide Ballardini è reduce da due risultati prestigiosi – che sono coincisi proprio con il ritorno del tecnico sulla panchina rossoblu subentrando a Gigi Del Neri – contro la Juventus quando il Grifone strappò il pareggio per 1-1 fra le polemiche legate alla direzione dell’arbitro Guida, ed il successo contro la Lazio di domenica scorsa tra le mura amiche di Marassi, ottenuto con un 3-2 proprio allo scadere, che hanno dato vigore ed entusiasmo ad un ambiente fiaccato dalle difficoltà di inizio stagione e preoccupato dalla pericolante situazione di classifica. Ora, l’obiettivo per i rossoblu è, dunquem quello di sfatare il tabù del match della domenica alle 12,3o, considerando che non riescono a vincerlo da più di un anno.

Parma-Genoa: tridente gialloblu, Borriello unica punta | ©  Marco Luzzani/Getty Images
Parma-Genoa: tridente gialloblu, Borriello unica punta | © Marco Luzzani/Getty Images

Parma – Roberto Donadoni avrà le certe assenze di Rosi e Marchionni per squalifica, mentre Mirante e Santacroce daranno forfait a causa di infortunio, con il primo che sarà costretto ad un lungo stop di almeno quattro settimane. Al posto di Santacroce, invece, vi sarà spazio per Lucarelli mentre Paci prenderà il posto di Rosi e Ninis dovrebbe essere sulla fascia al posto di Marchionni. In difesa, il quartetto composto da Benalouane, Paletta, Lucarelli e Gobbi; in avanti, invece, vi sarà spazio per il tridente che completerà il modulo 4-3-3 con Amauri che dovrebbe partire in panchina e lasciare spazio a Biabiany, Beldodil e Sansone.

Genoa – Anche in casa rossoblu, il tecnico Davide Ballardini dovrà fare i conti con le assenze di tre giocatori di peso, Jankovic, Rossi e Floro Flores, mentre la buona notizia viene dal rientro di Vargas a disposizione, partendo dalla panchina. Il modulo che il tecnico del Grifone potrebbe lanciare è il 3-5-1-1, confermando lo schieramento che ha battuto la Lazio e quell’atteggiamento prudente che è riuscito a mettere in gran difficoltà la squadra di Petkovic. La formazione dovrebbe prevedere l’unica punta Marco Borriello supportato da Bertolacci e dal folto centrocampo a cinque composto da Cassani, Kucka, Matuzalem, Antonelli e Moretti e la difesa a tre composta da Granqvist, Portanova e Manfredini e Frey in porta.

Parma-Genoa, le probabili formazioni:

Parma (4-3-3): Pavarini; Benalouane, Paletta, Lucarelli, Gobbi; Ninis, Valdes, Parolo; Biabiany, Sansone, Belfodil. A disposizione: Bajza, Coda, Maceachen, Ampuero, Mesbah, Morrone, Strasser, Mariga, Boniperti, Palladino, Amauri. Allenatore: Roberto Donadoni.

Genoa (3-5-1-1): Frey; Granqvist, Portanova, Manfredini; Cassani, Kucka, Matuzalem, Antonelli, Moretti; Bertolacci; Borriello. A disposizione: Tzorvas, Stillo, Ferronetti, Pisano,Bovo, Rigoni, Tozser, Vargas, Olivera, Immobile. Allenatore: Davide Ballardini.

Allo stadio Tardini, alle 12,30 Parma-Genoa sarà diretta da Peruzzo della sezione di Schio, coadiuvato dai due guardalinee Rosi e Stefani, dal quarto uomo Faverani e dagli arbitri addizionali d’area Damato e Nasca.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here