Cavani espugna il Tardini. Juve a -3

0
970
Parma-Napoli, Cavani espugna il Tardini | © Marco Luzzani/Getty Images

Parma-Napoli era l’occasione per la rimonta partenopea, per portarsi a meno tre punti dalla Juventus capolista, per scavalcare la Lazio, e candidarsi ad essere l’avversaria numero uno nella corsa al tricolore: per questo, la vittoria della truppa di Mazzarri sul campo finora inespugnato del Tardini è un successo che vale doppio, ben oltre i tre punti conquistati. E’ una vittoria pesante, tirata e sofferta, contro un avversario ben organizzato che ha costruito in casa la sua ottima stagione. E’ una vittoria cercata con caparbietà, considerando che il gol del decisivo 2-1 è arrivato nel finale, dopo che il Parma era stato anche capace di pareggiare con il solito Sansone-ammazza grandi, anche se stavolta il gol è in compartecipazione con Paolo Cannavaro, al rientro in campo da titolare dopo la vicenda-squalifica legata all’inchiesta calcioscommessse, che entra nella deviazione decisiva. L’uomo della provvidenza napoletana, però, è sempre il solito Edinson Cavani che nel finale “raddrizza” la gara, con la sua centounesima rete in serie A che, a conti fatti, vale tre punti d’oro, approfittando di un Parma che, nei minuti finali, si è lasciato sorprendere in fase difensiva.

Ad aprire le marcature, però, era stato un altro degli uomini chiave di Mazzarri, Marek Hamsik, che al minuto 21′ del primo tempo si inserisce alla perfezione cogliendo un assist perfetto di Dzemaili, e beffa così Mirante per lo 0-1. Al 27′ episodio dubbio con il Parma che reclama il gol di Sansone, che gira al volo verso la porta di De Sanctis, ma sembra che il portiere riesca a deviare prima che la palla varchi interamente la linea. Nel secondo tempo, le emozioni sono maggiori, ed al minuto 74′ giunge il pareggio dei gialloblu che avevano provato a spingere per evitare la sconfitta: Sansone va via sulla sinistra, ed il suo cross è deviato da Paolo Cannavaro a beffare De Sanctis per il gol dell’ 1-1.

Parma-Napoli, Cavani espugna il Tardini | © Marco Luzzani/Getty Images
Parma-Napoli, Cavani espugna il Tardini | © Marco Luzzani/Getty Images

Il Parma potrebbe addirittura avere l’occasione di passare in vantaggio con Amauri, ma il brasiliano in ottima posizione non inquadra la porta e, così, il Napoli si lancia nel forcing finale e coglie al minuto 85′ con il suo Matador Cavani la rete più pesante della giornata, il suo diciottesimo centro personale, su assist di Lorenzo Insigne: giunge così il gol dell’ 1-2 definitivo che sancisce la vittoria del Napoli, come detto molto pesante e molto “caratteriale”, ed interrompe l’imbattibilità interna dell’ottimo Parma di Roberto Donadoni, finora l’unica squadra in serie A a non aver mai perso in casa.

La lotta in vetta alla classifica, dunque, sembra essersi davvero riaperta.

Parma-Napoli, le pagelle:

Cavani 6.5 Non è di certo la sua miglior giornata, in cui sbaglia dei gol che in altre circostanze avrebbe realizzato; ma il Matador non sbaglia la rete della vittoria. Decisivo

Dzemaili 6.5 Intuizione geniale il passaggio ad Hamsik per la rete del provvisorio 0-1, rimane illuminato del complesso della gara.

Sansone 6.5 Entra nel gol del pari (anche se c’è la deviazione di Cannavaro), mostra ancora le sue capacità di incidere contro le grandi anche se stavolta il risultato finale è differente

Parma-Napoli 1-2, il tabellino: 

Parma (4-3-3): Mirante 6.5 ; Rosi 6 (70′ Amauri), Santacroce 5.5 (29′ Lucarelli), Paletta 6.5, Gobbi 5.5; Marchionni 6.5, Valdes 6, Parolo 5.5; Biabiany 6, Belfodil 5.5, Sansone 6.5 (79′ Beanlouane). Allenatore: Roberto Donadoni

Napoli (3-5-1-1): De Sanctis 6; Campagnaro 6, Cannavaro 6, Britos 5.5; Mesto 6 (79′ Armero), Dzemaili 6.5, Inler 6 (63′ Donadel), Hamsik 6.5, Zuniga 6; Pandev 5.5 (67′ Insigne 6.5); Cavani 6.5. Allenatore: Walter Mazzarri

Marcatori Parma-Napoli: 21′ Hamsik, 74′ autogol Cannavaro, 85′ Cavani

Video Parma-Napoli:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here