Qualificazioni Mondiali 2010: Trapattoni spera nel Croke Park, il Portogallo rischia contro la Bosnia

0
291

Giovanni TrapattoniL’Irlanda si stringe intorno al Trap per cercare di superare l’ostacolo Francia verso il sogno mondiale. Domani sera al Croke Park di Dublino l’Irlanda dovrà fare un risultato positivo contro una Francia in netta ripresa dopo un inizio della competizione decisamente sotto i livelli pensati.

Trapattoni spera che il calore del popolo irlandese trasmetti quella grinta necessaria agli uomini in campo per strappare un risultato positivo per poi giocarsi la qualificazione al ritorno in Francia. Queste le parole del Trap – “Irlanda-Francia vale la finale di Coppa del mondo”. “E’ stato detto molto , ora è il tempo dell’azione – le parole del Trap -. La nostra mentalità ci ha portati a non perdere una sola partita nelle qualificazioni. Ho ricordato ai giocatori: ‘Siete stati voi’. Contro la Francia, avremo bisogno dello stesso spirito, delle stesse prestazioni”.Nessuna sorpresa nell’Irlanda che domani affronterà la Francia nell’andata dello spareggio mondiale: l’unico dubbio è il ballottaggio tra Liam Lawrence e Aiden McGeady che Giovanni Trapattoni scioglierà solo all’ultimo. Domench farà ancora a meno di Trezeguet e Frey e si affida all’estro dell’ex milanista Gourcuff per scardinare la difesa dei padroni di casa.

Sogna l’impresa la Bosnia di Miroslav Blazevic contro il Portogallo di Carlos Queiroz, pur se i lusitano partono favoriti dai pronostici l’assenza di Cristiano Ronaldo e la possibilità di giocare il ritorno in casa permette a Dzeko e compagni di accarezzare l’impresa. Il Portogallo viene da tre vittorie consecutive che l’hanno portata ad una entusiasmante rimonta nella fase a gironi ed è imbattuta nel 2009.

In Russia-Slovenia lo stratega Guus Hiddink chiede ad Arshavin, Zhirkov, Pavluychenko di prender per mano la Russia e trascinarla all’impresa con la loro esperienza. La Slovacchia è comunque un avversario temibile e dopo aver eliminato la Repubblica Ceca nella fase a gironi lotterà fino all’ultimo per ottenere la prima storica qualificazione.

Ultimo treno per Shevchenko, l’ex milanista si gioca l’ultima possibilità di partecipazione ad un mondiale. La sua Ucraina affronterà la Grecia in un incontro aperto a qualsiasi risultato. I greci non sono più quelli che entusiasmarono il mondo con l’impresa europea ma sono sempre una squadra ostica e difficile da perforare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here