Ranking Uefa: il Bayern vince e la Germania ci supera. Ora si spera nell’Inter

4
450

La vittoria del Bayern Monaco a Lione, che consente ai bavaresi di approdare in finale di Champions League, complica, e di molto, la situazione italiana nel Ranking Uefa: infatti la Germania con questa vittoria ci scavalca al terzo posto e, al momento, potrà usufruire di 7 squadre che parteciperanno nelle competizioni europee (4 in Champions e 3 in Europa League) per la stagione 2011-2012 mentre l’Italia vedrà ridursi da 4 a 3 le aventi diritto a disputare la massima competizione internazionale.

L’ultima speranza per l’Italia rimane l’Inter che stasera affronterà il Barcellona nella semifinale di ritorno (andata 3-1 per i nerazzurri): una vittoria per Zanetti e compagni andrebbe a ristabilire il nostro vantaggio sulle tedesche (ITA –> 64.339, GER –> 64.207), un pareggio ci farebbe rimanere, anche se di 11 centesimi, un niente, dietro la Germania (ITA –> 64.196, GER –> 64.207), stessa sorte con una sconfitta che determini il passaggio del turno a favore della squadra di Mourinho (ITA –> 64.052, GER –> 64.207) mentre una sconfitta e conseguente eliminazione dell’Inter consegnerebbe ufficialmente il terzo posto alla Germania (ITA –> 63.910, GER –> 64.207). Tutto questo senza tenere conto dell’Amburgo che ancora è in corsa per conquistare la finale di Europa League.
Lo scenario è drammatico e solo con una vittoria della Champions League dell’Inter e con un’ipotetica eliminazione dell’Amburgo si potrebbe conservare il terzo posto nel ranking.

Questo il Ranking Uefa aggiornato al 27 Aprile

  • 1. Inghilterra – 81.142
  • 2. Spagna – 79.043
  • 3. Germania – 64.207
  • 4. Italia – 63.910
  • 5. Francia – 53.740
  • 6. Russia – 43.791
  • 7. Ucraina – 39.550
  • 8. Romania – 39.491
  • 9. Portogallo – 38.296
  • 10. Olanda – 36.546

Calcolo del coefficiente Uefa

Si tiene conto di tutti i risultati delle squadre partecipanti alla Champions ed Europa League e si procede alla somma di punteggi così calcolati

2 punti per vittoria;
1 punto per pareggio;
1 punto per vittoria nei preliminari;
0,5 punti per pareggio nei preliminari;
0 punti per sconfitta;
4 punti per l’ingresso alla fase a gruppi di Champions;
5 punti da sommare ai 4 precedenti per la qualificazione agli ottavi di Champions;
1 punto per il raggiungimento di quarti, semifinali e finale in una delle due competizioni;
0 punti per le finali vinte.

Fatta la somma dei punteggi per ogni nazione, si procede nel dividere il risultato ottenuto per il numero di squadre inizialmente ammesse per singola Federeazione: sarà questo il coefficiente finale di stagione.
Il Ranking Uefa tiene conto solo dei risultati ottenuti nelle ultime 5 stagioni (esempio quello di quest’anno tiene in considerazione la somma dei punteggi che vanno dalla stagione 2005-2006 fino al 2009-2010) e così via.

4 COMMENTI

  1. Se l’inter però vince a Barcellona e perde la finale ai rigori, l’Italia rimane davanti.

  2. Come ho già riportato nell’articolo dipende dall’Amburgo. Alla Germania basta che domani l’Amburgo raggiunga la finale di Europa League anche senza vincerla per conservare il terzo posto.
    Se ipotizzassimo anche il pareggio dell’Amburgo contro il Fulham, che qualificherà i tedeschi in finale, la Germania andrebbe a 64.540 di coefficiente, l’Italia con la vittoria della Champions League dell’Inter raggiungerebbe quota 64.338, come vedi non basterebbe. L’unica possibilità per conservare il terzo posto nel ranking è la vittoria dell’Inter in Champions e l’eliminazione dell’Amburgo domani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here