Ravanelli incorona Ibra,Acquafresca e la Juve

0
547

Nell’attacco della Juve, c’è una grande novità, è Fabrizio Ravanelli, è l’amico degli ULTRA’“.

Ci piace parlare del calcio con il linguaggio dei tifosi. E allora, per presentarvi Fabrizio Ravanelli, uno che ha scritto la storia della  Juve e di conseguenza del nostro calcio (sollevando la seconda Champions della vita della società torinese), partiamo col coro della gente bianconera.

Con Fabrizio Ravanelli abbiamo parlato del momento del nostro calcio e dei valori in campo specie nel settore offensivo. Lui, che ha sempre messo il cuore davanti ad ogni scelta, si è mostrato disponibilissimo accettando il nostro invito, partendo dall’elezione dei tre centravanti più forti al mondo.

Sicuramente uno è Ibrahimovic ci ha detto in Esclusiva per Goal.comun altro che mi piace molto è Rooney, anche se ultimamente fa un gioco un po’ più dispendioso ed infine dico Eto’o. Per quanto riguarda gli italiani voglio parlare di Acquafresca: credo che abbia già le qualità per imporsi in un grande club. Per il resto, altri attaccanti giovani in grado di fare la differenza non ne vedo. Quanto a seconde punte, invece, ritengo Giuseppe Rossi un giocatore straordinario che, a mio avviso, può fare anche il trequartista”. Rossi, un classe 1987 che se la vede spesso e volentieri col numero uno in assoluto di nome…Leo Messi. Credo che attualmente il numero 1 in senso assoluto sia lui. E’ fuori discussione”.

Cambio di fronte, parliamo anche un po’ di Juventus e di attaccanti. Proprio nei giorni scorsi David Trezeguet ha aperto alla possibilità di giocare in tandem con Amauri, fattore che potrebbe portarlo a rifiutare l’idea di lasciare Torino. “Credo che la Juve, così come ogni grandissima squadra, non possa garantire a nessuno il posto da titolare dunque, se Trezeguet desidera rimettersi in gioco, può scegliere di cambiare altrimenti, se vuole continuare a vincere, l’ideale per lui sarebbe rimanere alla Juventus. Una squadra che, rispetto alla mia che vinse la Champions, difetta un po’ di qualità a centrocampo e sulle corsie laterali in difesa. Di contro, però, la Juventus di Ranieri è molto tosta, ha un grande carattere e, all’assenza di qualità risponde con ragazzi volenterosi e disposti al sacrificio”. Se lo dice Fabrizio Ravanelli
fonte:goal.com

Articolo precedenteBeckham nella leggenda
Articolo successivoTragedia nel motocross free style
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO