Revoca Scudetto 2006, Moratti rinunci alla prescrizione

21
779

Da quando è apparsa la nota sul sito della Figc con i risultati del lavoro di ricostruzione condotto dal procuratore federale Palazzi si è assistito ad un incredibile tam tam mediatico con notizie e titolone che attestavano tutto e il contrario di tutto. In casa Inter, per dirla con le parole di Moratti, si evince un cauto ottimismo avallato poi da un comunicato stampa di chi aveva fretta di chiudere la vicenda, dall’altro lato in casa bianconera dopo aver letto tra le righe la requisitoria di Palazzi è partito un monito alla Figc ricordando nel finale come il palmares non abbia prescrizione.

© Fabio Muzzi/Getty Images
Da ieri mi domando e domando a chi mi sta vicino chi ne è uscito vincitore. Poi mi sono risposto, sicuramente Zamparini e Zanzi le cui posizioni sono state archiviate per non aver commesso il fatto, poi? Nessun altro. Chi ha voluto leggere tra le righe di Palazzi ha capito che la posizione di Moratti, dell’Inter e del compianto Facchetti non era cosi diversa da quella tenuta da Milan, Lazio, Fiorentina, Reggina e Juventus e se il materiale attuale fosse stato in possesso all’epoca della prima sentenza non solo Guido Rossi non avrebbe potuto assegnare lo scudetto “dell’onestà” ma i nerazzurri si sarebbero trovati a pagare in termini di punti e magari lo scudetto a questo punto sarebbe nelle mani della Roma. La prescrizione dell’Inter e di Moratti non permette alla Federazione di chiedere il deferimento e quindi i nerazzurri non dovranno scontare nessuna pena se non quella di esser ancora sotto giudizio per quel che può valere lo scudetto del 2006. La sensazione che si ha è quella che il 18 luglio il presidente Abete comunicherà la revoca dello scudetto con buona pace di Moratti e di chi in questi anni si attribuiva meriti di lealtà ed onestà. Voglio però chiudere con una provocazione. Perchè Moratti non rinuncia alla prescrizione?

21 COMMENTI

  1. Da parte di “dentigialli” sarebbe una finezza non avvalersi della prescrizione e farsi processare tranquillamente. Che problema avrebbe? E’ eticamente perfetto ! Ma dall’alto della sua saggezza e della sua (dis) onestà…non lo farà……MERDA!

  2. Chi ha scritto l’articolo ha colto appieno il mio stato d’animo… il presidente Moratti deve dimostrare che etica ed onesta sono nostre prerogative.

    Una prescrizione servirebbe solo a farci riempire di sterco

  3. Per cosa deve farsi processare L’Inter? Per gli scudetti che ha rubato dal 1989 al 2006??? Mi sembra che fossero stati assegnati a Juve e Milan con anni di anticipo. Qualcuno mi dice per favore che vantaggi ha avuto l’Inter dal 1989 al 2006??? Qualcuno mi sa dire cosa dicevano Moratti o Facchetti nelle telefonate? Erano allo stesso livello di quelle dell’onesto Juventino Moggi? Ma siete proprio DEMENTI dalla nascita o ci siete diventati col tempo?

  4. @Giuseppe ..la VERAlegge NON ammette IGNORANZA, quindi ti invito CORDIALMENTE a DOCUMENTARTI. ti saluto GENIO!!!

  5. GIUSEPPE? SEI SVEGLIO? L ONESTO MOGGI IL SIGNOR MORATTI LO STRAVOLEVA PERCHè DI CALCIO CI CAPIVA PIU DI TUTTIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

  6. X QUESTO TONTO DI GIUSEPPE

    sei il tipico interista stupido ignorante che convinto della sua innocenza è rimasto al 2006 senza informarsi…voglio solo riscordare al sudetto che le telefonate o le presenziate di facchetti cn gli arbitri erano nettamente + gravi di quelle di moggi…vedi proposte dilavoro a Nucini,o la richiesta di far vincere una partita e il famoso 5-5-5..per cui stai zitto e informati.

  7. Poi si lamentano che i tifosi non vanno allo stadio,ma dov’è la credibilità del mondo del calcio.
    Non vi lamentate poi se tutte queste diatribe scatenino guerriglie agli stadi, perchè siete i primi ad essere responsabili coglioni.
    Se la federazione ha le palle mandi a fare in culo queste mele marce dal calcio italiano. altro che prescrizioni.
    Purtroppo senza di questi loro non esistessero.
    Speravamo che calciopoli avesse ridato fiducia al mondo del calcio, ma che è stato tutta una falsa, è tutto ancora pilotato dalle grandi oggi inter domani milan poi ancora juve.
    Purtroppo l’italia funziona così , e noi come stupidi che ci facciamo manipolare da questi signori del mondo del calcio, della politica, del potere.

  8. Stai scherzando spero o, forse sei disinformato!
    Per tua informazione nelle telefonate di Moggi non c’era NULLA di illegale, non c’era violazione alcuna!
    La condanna a Moggi si basava sul rapporto ESCLUSIVO con i designatori e, sul fantomatico sequestro Paparesta.

    Ti ricordo che al 2006 NON era consentito avere rapporti con arbitri e che Facchetti allora presidente dell’Inter non solo intratteneva rapporti col mondo arbitrale, non solo chiedeva a Bertini il 5-4-4 ma, la società FcInter aveva a libro paga l’arbitro Nucini al quale il signor E.Paolillo offre lavoro in banca.

    Se quanto emerso a Napoli si fosse avuto al 2006, la società FcInternazionale non esisterebbe più già da un pezzo!

    Ma, ovviamente come poteva venir fuori tanto materiale commissionato dalla stessa società (vedi processo telecom) se non quando tutto è prescritto?

    Mi auguro che il tuo presidente sia ONESTO fino in fondo e rinunci alla prescrizione, d’altronde se non lo facesse sarebbe una ammissione di colpa…

  9. mi sa qua che il demente (o poco informato) sei tu..
    le intercettazioni di facchetti (4-4-4 ad es) sono molto pesanti..
    basta sentire la reazione dell’arbitro quando facchetti va nello spogliatoio..è allibito..
    nel 98 avevi il passapoto falso (illecito) e hai patteggiato..
    nucini? vogliamo parlare di nucini?
    perche auricchio ha tagliato le intercettazioni a suo piacimento?

  10. Io “tipico interista”? Dovete solo ringraziare Dio che non ci sono le intercettazioni delle schede svizzere altrimenti giocavate la coppa Italia dilettanti col Poggibonsi. Moggi non diceva nulla nelle sue telefonate? IO sono informatissimo…Andate a scaricare tutti gli atti del processo su Bit Torrent e leggeteveli, più di mille pagine, ci sono tutte le trascrizioni delle intercettazioni, ma voi leggete solo TUTTOSPORT, tipico interista a me???? Tipici Juventini semmai…Per @CHIHASBAGLIATO DEVEPAGARE … si scrive ESISTEREBBERO no ESISTESSERO…tipici Juventini…

  11. State facendo schifo e il “signor” Agnelli per farvi tacere parla dell’Inter sui giornali così siete contenti. Da quando non c’è più Moggi non riuscite a vincere neanche un BOERO a Bar.

  12. per @Lucia Basta sentire l’arbitro chiuso nello spogliatoio dal quel Camorrista di Moggi, e poi se la rideva al telefono con i compagni di merende, alla faccia vostra che pensavate di avere una squadra forte invece avevate un sacco di brocchi come Iuliano e Birindelli e un sacco di dopati. Comunque la storia della Juve che ruba non è nuova, risale a circa 80 anni fa. Andatevi a vedere i campionati degli anni 30 e degli anni 60, in un campionato addirittura fece 3 punti in 38 partite ma non venne retrocessa perchè venne ripescata…MISTERI RUBENTINI ah scusate Juventini…

  13. Giuseppe se non si ha niente da nascondere non si utilizza la prescrizione…

    Moratti = Berlusconi = Moggi

  14. Vi prego, finiamola una volta e per tutte di rimanere ancorati alle menzogne diffuse dalla gazzetta dello sport nel lontano 2006.

    A coloro i quali son stati in letargo in questi 5 anni faccio sapere che:

    1) Giuseppe scrive: “non ci sono le intercettazioni delle schede svizzere altrimenti giocavate la coppa Italia dilettanti col Poggibonsi”

    Nulla di più falso, ti informo che:

    a) Le schede “svizzere” sono intercettabili tanto quanto le schede “Italiane” e ciò è emerso dal procedimento Napoletano ciò per dirti che a differenza di qualchedun’altro non ho bisogno di leggere “tuttosport” o la pravda rosa ma, da Napoletano ho seguito personalmente ogni singola udienza a Napoli, sapessi che spasso ;)
    Le schede svizzere sono intercettabili, perchè viaggiano su ponti Telecom quando sono in Italia: basta chiedere il permesso di farlo all’autorità compretente svizzera. Perchè non è stato fatto?

    b) Moggi ha sempre affermato di averle usate per trattative di mercato e di essersele procurate in quanto c’era nell’aria il sentore di quello che poi si è rivelato essere spionaggio industriale da parte dell’Inter mediante telecom. Lo stesso Moggi ha annunciato che al processo “Telecom” chiederà i danni essendo parte lesa.
    A conferma di ciò, tra le 170.000 intercettazioni totali, non c’è una sola telefonata riguardante trattative di mercato.
    In definitiva, quello che è venuto fuori dallo scandalo Telecom, giustifica ampiamente il possesso e l’uso di schede svizzere, o il fatto di esperire tutti i tentativi possibili per non essere intercettato dal proprio avversario. Senza schede svizzere , tagliando, cucendo e occultando alcune telefonate sui giornali, Moggi ha infatti avuto 5 anni di squalifica e la Juventus la Serie B, per illazioni che si stanno dimostrando infondate: questo giustifica l’uso di qualunque mezzo anti-intercettazione. Ricordo che la Gazzetta dello Sport e altri media hanno addirittura rovinato la famiglia di Alessandro Moggi per una telefonata che nulla aveva a che vedere con reati penali e sportivi come la telefonata tra lo stesso e Ilaria D’Amico.

    c) Sempre al processo di Napoli è emerso che non vi era alcuna corrispondenza tra celle agganciate e presenza di un determinato arbitro nella stessa zona, inoltre se davvero erano convinti delle loro tesi avrebbero tranquillamente potuto fare una retata a Coverciano.

    d) Il commerciante di Chiasso De Cillis sostiene che “altri personaggi” del mondo del calcio si servivano presso il suo negozio, compreso il fratello di Moratti e Marco Branca. Perchè non si è indagato anche su di loro?
    Ma tanto, Facchetti parlava direttamente con De Santis tramite sim italiane, e andava prima della partita a trovare Bertini negli spogliatoi facendo pressioni, con Bertini che alla sera racconta: “è imbarazzante che Facchetti venga li con quel tono”.

    2) Giuseppe, “l’arbitro chiuso nello spogliatoio dal quel Camorrista di Moggi, e poi se la rideva al telefono con i compagni di merende” è un’altra leggenda metropolitana diffusa dal quotidiano del gruppo RCS del quale lo stesso presidente Flavio Biondi ha affermato: “In RCS nasciamo interisti”.
    Tornando al sequestro Paparesta, ti ripeto, a meno di essere stati 5 anni in letargo, è universalmente noto che Paparesta non venne sequestrato da Moggi e Giraudo in quel di Reggio Calabria, lo ha certificato lo stesso Tribunale di Reggio che aveva aperto un’indagine in merito, ARCHIVIANDOLA in un secondo tempo perché IL FATTO NON SUSSISTE!

  15. x klub
    come mai giuseppe non ha più risposto???

    cmq prima di dire qcosa aspetto la sentenza a napoli (e poi mi immagino un grande striscione in curva per la partita con la sfinter ‘5 ANNI DI VITTORIE…PRESCRITTE’)

  16. Per lo stesso motivo per cui Agricola e Giraudo non hanno rinunciato alla prescrizione nel processo doping (o farmaci off-label, chiamatelo come volete)

  17. @ Tifoso interista Moggi non ne ha mai usufruito. @Giuseppe il posto giusto per te, è il BAR, buon cappuccinoROSEO!!! saluti..

  18. HHHAHAhAhahahah Voi rubbentini ancora a parlare vero ? Non vi bastano tutte le mazzate che avete preso in questi anni sia sul campo che fuori !!!!!!!!!! BABBEI !!!!!!! AHAHAHAHAhA

  19. paco paco paco
    agricola è stato assolto non è andato tutto in prescrizione.
    pasquale pasquale
    qua si discute e klub senza offendere nessuno ti ha snocciolato tutti i punti salienti a cui l’inter non risponde.

    mi sa che il babbeo sei tu se non riesci a confrontarti dialetticamente con gli altri!

  20. Il barte, Pasquale è un interista, e come tale non ha argomentazioni valide da apporre a documenti e sentenze emerse in questi anni e che SMENTISCONO totalmtne tutte le menzogne che loro disperatamente continuano a raccontare (e raccontarsi) per giustificare il sistema indecente che hanno adottato per vincere qualcosa eliminando i concorrenti che CORRETTAMENTE E SUL CAMPO ridicolizzavano quel branco di bidoni che chiamavano squadra.

    Come possono dunque confrontarsi dialetticamente dei personaggi che sono pienamente consapevoli di essere nel torto più marcio e aberrante???

    Lo dimostra il fatto che ancora continuino oggi a parlare di arbitri chiusi nello spogliatoio quando un tribunale ha sentenziano (SENTENZA, CHIARO??) che il fatto non è mai accaduto.

    Parlano ancora di sim svizzere agli arbitri quando non è stato trovato UN SOLO ARBITRO che fosse UNO con in mano una sim svizzera.

    Parlano ancora della Gea (come se Vampente e Gresko li avessero comprati per colpa della Gea) quando un tribunale ha sentenziato (anche qui SENTENZA) sia in primo che in secondo grado che non esisteva alcuna associazione a delinquere volta a manipolare il calciomercato.

    Eppure loro continuano a vivere nel fantasioso mondo che si sono costruiti in cui la juve commetteva tutti gli illeciti di cui è stata assolta mentre l’inter era il baluardo estremo di onestà che offriva lavoro ad arbitri incontrati segretamente per pura bontà e che chiedeva sorteggi truccati solo perchè ci teneva alla regolarità del campionato…

    Ma con questa gente di cosa vogliamo parlre? Che dialettica si può avere? Solo due cose escono dalla loro bocca: insulti e/o falsità.

    Vivono in un mondo tutto loro e artefatto per evitare di affrontare la realtà delle cose che ha commesso nell’ultimo ventennio la loro squadra.

    Mi fa ridere, poi, che riguardo allo scudetto risponano stizziti che se lo revocano allora loro, per ripicca, chiederanno la revisione anche dei campionati dal 1998 al 2002… che lo facciano allora. Chiediamo la revisione dei campionati in cui certi giocatori scendevano in campo con passaporti falsi e patenti RUBATE alla motorizzazione.
    Revisioniamo un po’ i campionati in cui i bilanci venivano taroccati da plusvalenze fittizie.
    Io ci sto… revisioniamo anche quei campionati così metteremo alla luce tutta un’altra serie di comportamenti “poco limpidi” (o passati in prescrizione), per essere gentili, di una certa squadra. Io di certo non ho paura di quella revisione, ma evidentemente loro non sono paghi di essere umiliati di fronte al mondo.

    In fondo non dobbiamo condannarli, ma compatirli…. la loro è una forma di espiazione per la vergogna che devono provare ad essere nati interisti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here