Domenica riparte la volata per la Champions: quattro squadre per due posti

0
238
Milan 55 Genoa 51 Fiorentina 49 Roma 46
30° Lecce Reggina Atalanta Bologna
31° Chievo Juventus Cagliari Lazio
32° Torino Lazio Udinese Lecce
33° Palermo Bologna Roma Fiorentina
34° Catania Samp Torino Chievo
35° Juventus Atalanta Catania Cagliari
36° Udinese Chievo Samp Catania
37° Roma Torino Lecce Milan
38° Fiorentina Lecce Milan Torino

La sosta c’ha permesso di analizzare il campionato e questa entusiasmante lotta per un piazzamento Champions. Adesso, senza piu interruzioni, nelle ultime nove giornate  Milan, Genoa, Fiorentina e Roma si giocheranno l’accesso alla coppa dalle grandi orecchie ed ai suoi conseguenti introiti. Tutte avranno 5 partite casalinghe e quattro in trasferta, il Genoa non ha piu scontri diretti mentre le altre tre si dovranno ancora incontrare. Il Milan potrebbe esser decisivo in tal senso, forte del +4 sul quarto posto potrebbe chiudere in anticipo la corsa al terzo posto, ultimo posto utile per accedere alla fase a gironi. Nelle ultime due giornate infatti incontrerà la Roma tra le mura amiche alla 37° e la Fiorentina al Franchi nel turno successivo, paradossalmente potrebbe far da giudice per il quarto posto.

Il Milan dopo aver superato il periodo di crisi a cavallo del tragico ritorno di Coppa Uefa sembra essersi ripreso e di poter riuscire a tenersi stretto il terzo posto, posizione fondamentale per le future strategia rossonere. Grazie alla sosta Ancelotti poi recupererà dai vari acciacchi  Seedorf, Ambrosini e Bonera, bisognerà verificare le condizioni di Kaka di ritorno dal Brasile, sembra che stia decisamente meglio e che prenderà parte pure alla partita con la Selecao contro il Perù. I rossoneri incontreranno in serie tre squadre in lotta per non retrocedere, saranno partite da prender con le pinze, superato questo trittico se la vedranno con Palermo, Catania e Udinese che non hanno piu da chiedere molto al campionato se non migliorare le proprie posizioni e la Juventus che potrebbe esser ancora lanciata nella corsa disperata alla capolista Inter. Il calendario non è semplice infatti il Genoa domenica sarà in scena a Reggio Calabria contro una squadra assetata di punti e con l’ultima speranza salvezza. Poi avrà la Juve ancora lanciata nella rincorsa all’Inter

Il Genoa ha bisogno della Champions per trattenere i suoi campioni. L’ottimo campionato disputato dai grifoni ha scatenato un asta sui pezzi pregiati di Preziosi. Per trattenere Milito, Thiago Motta e Bocchetti si deve raggiungere lo storico e inaspettato traguardo. Gasperini è consapevole che sono loro gli unici responsabili del loro destino, purtroppo la sosta per le qualificazioni a Sud Africa 2010 sono costate ai rossoblu l’infortunio di Milito, che ne avrà per almeno un mese. Senza il Principe il gioco spumeggiante di Gasperini perde in profondità, ma l’entusiasmo dell’ambiente  può aiutare a sopperire alle assenze. Dovrà giocare il derby contro una Samp rinata con l’arrivo di Pazzini e vogliosa di far uno sgarbo ai cugini, poi concluderà la stagione affrontando tutte le pericolanti che come sappiamo nel finale di stagione triplicano le forze per raggiungere la salvezza.

La Fiorentina dei Della Valle è ad un bivio, dopo anni di crescita continua sotto la guida attenta di Prandelli, quest’anno i viola a dispetto di una campagna acquisti faraonica (Gilardino, Vargas, Felipe Melo, Jovetic) ha deluso le aspettative della società e dei tifosi. Nelle ultime partite il risveglio di Mutu sta tenendo in corsa Champions ma il rendimento viola è scostante. Prima dello scontro diretto con la Roma alla 33° la Fiorentina affronterà Atalanta, Cagliari e Udinese e le differnti motivazioni potrebbero favorire gli uomini di Prandelli. Un possibile vantaggio potrebbe esser quello di dover incontrare solo una delle pericolanti, il Lecce alla penultima giornata quando i giochi in fondo potrebbero esser gia decisi.

La Roma deve recuperare il numero piu alto possibile di giocatori per esser ancora competitiva e tentare l’ultimo assalto al quarto posto che ora dista cinque punti. A differenza del Genoa e della Fiorentina l’ingresso in Champions per i giallorossi vuol dire evitare un ridimensionamento. La situazione economica dei capitolini è critica e solo grazie agli introiti della Champions i giallorossi possono continuare ad esser competitivi e trattenere i proprio campioni in squadra. Il derby tra due domeniche e lo scontro diretto con la Fiorentina sono i due passaggi fondamentali di questo mini campionato, bisognerà far attenzione anche agli scontri con le pericolanti Bologna, Chievo e Torino. L’incontro con i rossoneri alla penultima giornata potrebbe esser ininfluente

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here