Salta anche Dzeko. Quanti rifiuti per il nuovo Milan di Leonardo

4
354

Edin Dzeko1Edin Dzeko resta al Wolfsburg, il bosniaco grazie al raddoppio dell’ingaggio da parte del Wolfsburg ha deciso di restare in Germania e rispettare la scadenza del contratto. Il Milan contava molto sulla volontà del giocatore di vestire rossonero per convincere la dirigenza dei campioni di Germania a privarsi di un pezzo importante del proprio scacchiere. I rossoneri con la cessione di Kaka hanno si risanato il bilancio ma sembra che abbiano pagato tanto in termini di appeal, dopo il rifiuto di Yoann Gourcuff che ha preferito continuare con il Bordeaux piuttosto che far ritorno al Milan e l’ingarbugliata vicenda Cissokho arriva il no della prima scelta per l’attacco di Galliani e Leonardo. Adesso partità l’assalto all’Arsenal per Adebayor ma anche per il togolese sarà un compito arduo, gli inglesi non sono disposti a fare sconti e i 30 milioni di euro del suo cartellino sono tantissimi per un Milan con problemi di bilancio. La preoccupazione dei tifosi rossoneri inizia ad aver riscontro nei problemi per il rafforzamento della squadra e anche la campagna per il rinnovo degli abbonamenti va a rilento come non mai. Il mercato viaggia a cifre spropositate e a meno di un consapevole ridimensionamento il presidente Berlusconi sarà costretto a metter ancora mani al portafoglio per non accontentarsi di Luca Toni.

4 COMMENTI

  1. Guarda che dzeko non ha rifiutato il milan, anzi lui voleva proprio andare al milan, ma e il wolsfuburg che non lo vuole cedere e gli ha rinnovato il contratto, infatti su un intervista di skysport dzeko ha detto che rispetterò il contratto ma non sara contento di rimanera al wolsfburg,m perche lui voleva il milan

  2. Tra quello che si dice e quello che si fa c’è sempre una grossa differenza… E’ bastato che il Wolfsburg offrisse un pò in piu di quello che gli offriva il Milan per accettare la prosecuzione del contratto. Dalle mie parti si dice volere è potere…

  3. galliani e berlusconi stanno rovinando il grande milan che hanno creato…………….. è ora di dimettersi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here