Sampdoria-Roma, post-Zeman. La prima di Andreazzoli

0
949
La prima per Andreazzoli sulla panchina della Roma © FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images

Il dopo Zeman inizia oggi per i giallorossi. La sfida Sampdoria-Roma apre il nuovo ciclo Andreazzoli che ha sostituito il boemo dopo il suo esonero. Sono previsti parecchi cambiamenti nella formazione capitolina che cercherà di trovare l’equilibrio tattico mai avuto con l’ex tecnico del Pescara. I padroni di casa, dopo il buon punto in casa del Torino, sono chiamati alla prova del nove e Delio Rossi vorrà testare la personalità dei propri ragazzi. La classifica non sorride a nessuna delle due squadre con la Sampdoria in piena mischia per non retrocedere e la Roma troppo distante da quel terzo posto che ad agosto è stato battezzato come il vero obiettivo del club. L’ex tattico di Spalletti, ora primo allenatore giallorosso cercherà di dare una sterzata alla stagione romanista e la sfida al Marassi diventa subito importantissima.

QUI SAMP – Delio Rossi deve fare a meno di Palombo, fermo per infortunio, mentre recupera Obiang dalla squalifica e Icardi, acciaccato ma pronto a giocare. Conferma in vista per il 3-5-2 con l’argentino Romero in porta. Difesa a tre composta da Rossini (che andrà a sostituire Palombo), Gastaldello e Costa. A centrocampo gli esterni saranno De Silvestri (uno dei fedelissimi di Rossi) e Estigarribia, al centro Obiang, Poli e Krsticic. In attacco Icardi sarà supportato da Soriano. In panchina Maxi Lopez che potrebbe scendere in campo nella ripresa.

La prima per Andreazzoli sulla panchina della Roma © FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images
La prima per Andreazzoli sulla panchina della Roma © FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images

QUI ROMA – Grossi cambiamenti in vista per i giallorossi. Andreazzoli schiererà il 4-2-3-1 di Spallettiana memoria e rispolvera Stekelenburg in porta, finito in panchina nella gestione Zeman a causa del suo carattere riservato. In difesa, vista l’assenza di Balzaretti e Castan, giocheranno da destra a sinistra Piris, Burdisso, Marquinhos e Torosidis. A centrocampo Bradley e De Rossi formano la barriera in mediana. I tre trequartisti saranno Florenzi, Lamela e Pjanic (che ritrova il campo dopo il periodo passato in panca con Zeman) e il terminale offensivo sarà Francesco Totti che cambia radicalmente posizione rispetto alla gestione del boemo.

CURIOSITA’ – Intorno alla figura di Andreazzoli si è detto tanto e scritto altrettando. Si è parlato del suo carattere deciso e duro, della sua fantasia tattica (che ha permesso a Spalletti di creare un modulo senza bisogno di punte vere) e dalla sua inesperienza come primo allenatore. A Genova si scopriranno le vere potenzialità del tecnico che dalla sua ha l’ottimo rapporto con i leader dello spogliatoio giallorosso come Totti e De Rossi. Attenzione anche a Taddei però, che inventò e dedicò la finta “Aurelio” proprio all’attuale mister capitolino.

MAXI PANCHINARO – Arrivato quest’estate come il colpo dell’anno, dopo sei mesi in prestito al Milan, Maxi Lopez era pronto a prendersi tutte le responsabilità dell’attacco e fino al grave infortunio che l’ha tenuto lontano dai campi da gioco per almeno tre mesi, stava garantendo un discreto numero di reti. Con l’esplosione del giovane connazionale Icardi, l’ex punta del Catania rischia di perdere il posto da titolare.

PROBABILI FORMAZIONI SAMPDORIA-ROMA
Sampdoria (3-5-2): Romero; Rossini, Gastaldello, Costa; De Silvestri, Krsticic, Poli, Obiang, Estigarribia; Soriano, Icardi. Allenatore: D.Rossi
Roma (4-2-3-1): Stekelenburg; Piris, Burdisso, Marquinhos, Torosidis; Bradley, De Rossi; Lamela, Pjanic, Florenzi; Totti. Allenatore: Andreazzoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here