Sara Anzanello è grave, serve un trapianto di fegato

0
1392
Sara Anzanello | © Claudio Villa / Getty Images

Una triste notizia giunge dal mondo del Volley: la schiacciatrice Sara Anzanello, uno dei simboli della pallavolo femminile italiana, è ricoverata in gravi condizioni all’ospedale Niguarda di Milano per una forma acuta di epatite, per lei si è reso necessario un trapianto di fegato.
L’atleta è stata colta da malore mentre si allenava a Baku in Azerbaigian dove da due anni gioca nella squadra dell’Arzerrail. Da alcuni giorni Sara si era sottoposta ad accertamenti dapprima a Baku e poi a Istanbul per poi essere trasferita, su suggerimento dei medici turchi, in Italia. A darne notizia sulle condizioni della schiacciatrice è la famiglia Anzanello che con un comunicato sul sito ufficiale dell’atleta scrive:

Sentiamo il dovere di ringraziare quanti ci sono vicini con il loro affetto e si sono interessati alle condizioni di salute di Sara e continuano a farlo: amici, conoscenti e tifosi. Lo facciamo in un momento in cui Sara sta affrontando una sfida difficile, noi continuiamo a tifare per lei e in questo delicato momento chiediamo massima tranquillità e il più stretto riserbo. A breve verrà diramato un bollettino medico con gli aggiornamenti sullo stato di salute di Sara. La prognosi resta riservata“.

Sara Anzanello | © Claudio Villa / Getty Images
Sara Anzanello | © Claudio Villa / Getty Images

Nel mondo sportivo numerosi sono i messaggi di augurio e incoraggiamento indirizzati al “Grande Puffo” nomignolo che le è stato assegnato per via di una tinta ai capelli sbagliata di colore azzurro, augurio al quale anche la nostra redazione si unisce: “Forza Sara!“.

Sara Anzanello, 33 anni di San Donà di Piave, ex centrale dell‘Asystel Novara, nella sua carriera vanta 3 Coppe Italia, due Supercoppe Italiane, una Coppa di Lega e tre Coppe Cev. Con la Nazionale azzurra ha vinto il Mondiale in Germania nel 2002 e alla Coppa del Mondo 2007, oltre ad un argento al campionato europeo 2005 e diversi buoni piazzamenti al World Grand Prix.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here