Scandalo cocaina nel calcio spagnolo

0
318

Coinvolti procuratori e club di calcio.

‘La cocaina entra nel mondo del calcio’, titola il quotidiano “Sport”; succede in Spagna dove la narcotici ha intercettato 600 chili di droga, nell’ambito dell’operazione ‘Ciclon’, che passavano dalle tasche di mediatori e agenti abilitati dalla Fifa per arrivare alle narici di giocatori.
L’operazione di polizia è stata condotta tra Madrid e Valencia in cui undici persone sono state arrestate, fra queste -secondo fonti investigative- il difensore del Rayo Vallecano, Carlos de la Vega, due ex calciatori dell’Hercules di Alicante e Athletic Bilbao, Pedrag Stankovic e Jesus Emilio Diaz de Mer, un agente della Fifa, Zoran Matijevic, e un procuratore, Pablo Acosta. Secondo gli inquirenti sarebbero loro alla guida del giro.
I 600 chili di cocaina pura sequestrati erano solo il primo di una serie di partite che la rete di trafficanti aveva contrattato con i narcotrafficanti dei cartelli colombiani. Le destinazioni finali della droga erano Spagna e Francia. L’ inchiesta, orientata a ricostruire la rete di distribuzione della cocaina, potrebbe allargarsi e avere ulteriori sviluppi. Fonti di polizia hanno indicato al quotidiano spagnolo “El Mundo” che le indagini sono ancora aperte e non sono esclusi altri arresti
Un altro terremoto potrebbe sconvolgere il mondo del calcio.

Articolo precedenteI pezzi da novanta del mercato tra campo e panchina
Articolo successivoSerie A:ultime news e probabili formazioni della 26 giornata

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO