Se sfuma Sanchez Barcellona su Lavezzi

0
366

I prossimi giorni saranno decisivi per il trasferimento di Alexis Sanchez in blaugrana. Le trattative procedono ormai da diverso tempo e se non si chiude in fretta c’è il rischio concreto per il Barcellona che salti tutto all’ultimo momento: il nodo da sciogliere sta nel convincere Jeffren ad accettare Udine. Il giocatore infatti non ne vuole sapere di trasferirsi in Friuli preferendo, in caso di partenza, la Premier League al campionato italiano.

© DANIEL GARCIA/AFP/Getty Images
L’offerta del Barcellona infatti comprende 28-29 milioni in contanti più il cartellino del 23enne attaccante formatosi nella Cantera catalana valutato all’incirca 5 milioni e altri 6 legati a bonus, compresa anche un’amichevole tra Udinese e campioni d’Europa da disputare al Friuli, per un ammontare di 40 milioni di euro. Il patron dell’Udinese Pozzo, che in un primo momento aveva bloccato l’affare con il Barça per la proposta indecente del Manchester City di Roberto Mancini arrivato ad offrire 43 milioni tutti cash, ha poi deciso di esaudire il desiderio di Sanchez di approdare alla corte di Pep Guardiola. Il Barcellona non può permettersi di andare oltre i 30 milioni in contanti per non dover attingere denaro dal budget stanziato per l’acquisto di Cesc Fabregas. Per questo motivo se dovesse sfumare Sanchez, i dirigenti blaugrana avrebbero già individuato l’alternativa al Ninho Maravilla: non più Giuseppe Rossi, pista abbandonata del tutto, ma Ezequiel Lavezzi. Il Pocho ha una clausola rescissoria di 30 milioni, esattamente la cifra massima che il Barça vuole destinare per Sanchez e allo stesso tempo non compromettere l’affare Frabregas. La sensazione che si ha è che uno tra Marek Hamsik e Lavezzi lascerà Napoli e l’anno prossimo non farà parte più del magnifico trio, insieme a Cavani, che ha riportato in alto i partenopei nella passata stagione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here