Senza firma non parte il campionato. La minaccia di Tommasi

0
275

Le vacanze sono finite da un pezzo e tra poco più di venti giorni la Serie A riapre i battenti per dar il via alla nuova stagione ricca di buoni propositi e di un campionato ancora più livellato dove almeno sei squadre hanno le credenziali per lottare per il titolo. Ma a render incerta l’attesa è ancora l’annoso problema del rinnovo contrattuale, l’Assocalciatori, per bocca del suo presidente Tommasi, ha annunciato la linea dura sin dall’avvio promuovendo uno sciopero alla prima gionata se non arriverà la firma definitiva.

“E’ necessario che venga firmato -dice Tommasi- l’accordo relativo al contratto collettivo prima dell’inizio dei campionati di serie A e serie B, altrimenti sono fortemente a rischio. Non si tratta di soldi, ma semplicemente della necessità che vengano messi nero su bianco i diritti dei giocatori. E’ un concetto che trova conforto anche nel pensiero del presidente della Figc ed in quello del 90% dei calciatori che sono stato a trovare in ritiro”. La serrata non può che provocare disagi alla Lega Calcio per un calendario già fitto d’impegni e con l’Europeo in prgramma l’estate prossimo non troppo suscettibile a cambiamenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here