Serie A: le interviste di Chievo – Juventus

0
380

Dopo il brutto ko esterno contro il Chievo, si attendevano la parole di Ferrara, che con molto orgoglio sono arrivate precise e nette:
“Io non mollo” –  Ribadisce Ferrara  ai microfoni di Sky Sport – “Sinceramente è un periodo negativo. Io non voglio trovare degli alibi, delle scuse. Non voglio pensare alle assenze importanti. Oggi avevo una rosa ristretta, ma chi è andato in campo ha cercato di dare il massimo. Abbiamo subìto la rete e non abbiamo avuto una grande reazione. Nel secondo tempo abbiamo cercato di chiuderli nella loro metà campo, ma non abbiamo creato delle grandi occasioni. Abbiamo incontrato delle difficoltà. Di sicuro non ci ha aiutato giocare una partita del genere su un campo non da serie A… Però il campo era anche per loro. Ripeto, non cerco scuse.” -Alla domanda se crede di guidare ancora la Juventus e sulle prossime mosse della dirigenza bianconera Ciro risponde: “Non posso sapere qual è l’analisi a 360° della dirigenza, bisogna valutare tutto, squadra, allenatore, staff e cercare di trovare le soluzioni. Se il problema è l’allenatore, la società me lo verrà a dire. Finora, direttamente, non è successo.”

Roberto Bettega: “Il Milan alla settima giornata era disperato, questa Juve alla settima era prima. Ne sono venuti fuori con la compattezza e la fiducia in Leonardo e nel gruppo e adesso il Milan vola. Novita’ su Ferrara? No, nessuna. Io faccio i conti su tutte le 20 partite di campionato e non sulle ultime 14, la squadra nelle prime giornate aveva tutto l’organico a disposizione ed era davanti a tutti. Non penso che torneremo sul mercato, speriamo di avere la squadra al completo al piu’ presto possibile, mi scusera’ il Mali, ma se viene eliminato Sissoko martedi’ ritorna, poi torneranno Iaquinta, Amauri e tutti gli altri. Abbiamo un tour de force molto importante nei prossimi 15-20 giorni, il rientro di qualche giocatore importante ci puo’ dare quella fisicita’ che, unita a qualita’ e classe, puo’ essere importante per cercare di affrontare tutto. Per quanto riguarda il mercato non credo che ci saranno arrivi importanti, perche’ crediamo di averli gia’ i giocatori importanti, ne avevamo oggi in campo e ne abbiamo molti altri fuori.”

Buffon: “Non sono prestazioni degne di una squadra e una società come la Juventus. Questo deve farci reagire in maniera diversa dalla prossima partita. Una vittoria, anche immeritata, puo’ far tornare fiducia e sicurezza. Adesso faccio fatica a prendere in giro la gente: ora dobbiamo cercare di qualificarci per la Champions League. Una vittoria, anche immeritata, puo’ far tornare fiducia e sicurezza. Adesso faccio fatica a prendere in giro la gente: ora dobbiamo cercare di qualificarci per la Champions League

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here