Serie B 29 giornata: Brescia ko, Livorno e Parma pari

0
315

Si fa sempre più interessante la lotta alla promozione nella massima serie

La 29ª giornata di Serie B è da dimenticare per le prime della classe in attesa del posticipo di domani sera tra Sassuolo-Bari che potrebbe tentare l’allungo.
Ad Ancona Forestieri porta in vantaggio il Vicenza nei primi minuti di gioco ma tra le proteste: fuorigioco dubbio dell’attaccante vicentino che apre le danze al 6′. La reazione dell’Ancona non si attendere che 10 minuti più tardi pareggia con Miramontes, perfetto nel tocco a due passi da Fortin. Al 27′ Mastronunzio firma il 2-1 al termine di un’azione viziata da un netto fuorigioco. E’ buono, invece, il 3-1 al 4′ della ripresa firmato ancora Mastronunzio che realizza la sua doppietta personale. Inutile la decima rete stagionale di Bjelanovic al 31′: i marchigiani vincono e si staccano dalla zona playout.
Il Brescia cade al Rigamonti, lasciando per strada 3 punti importanti per la corsa verso la Serie A, battuto da un Rimini determinato a fare il colpaccio. Caracciolo è scatenato ma non riesce a concretizzare le occasioni avute: un palo dopo 30 secondi, un quasi gol dopo 3’e un rigore non dato al 15′. Poi escono gli ospiti: al 45′ Cipriani non perdona: gran colpo di testa e Rimini in vantaggio. La ripresa la fa il Brescia, tanto possesso palla e poche occasioni; la partita si chiude 1-0 per i romagnoli.
Vittoria importantissima dell’Empoli in prospettiva playoff. Padroni di casa mai in pericolo e subito in vantaggio con una gran torsione di Corvia al 13′. Poco dopo Pozzi in contropiede potrebbe raddoppiare ma spedisce la palla incredibilmente fuori. Al 30′ della ripresa Di Napoli ha sulla testa il gol del pari ma lo manda fuori. Lodi, invece, castiga la Salernitana al 41′ chiudendo il match con l’11° gol stagionale.
Il Livorno non va oltre il pari a Frosinone e pensare che per un’ora gli amaranto giocano in superiorità numerica. Al 10′ diagonale di Tavano fuori d’un soffio. Poi Pulzetti per Rossini al volo ma la sfera va alta. Si vedono i padroni di casa: al 20′ Nocentini di testa da angolo, fuori di poco, al 33′ palo di Scarlato su angolo. Sul ribaltamento errore della difesa e Tavano realizza l’1-0; per lui gol numero 15 in campionato e aggancio a Vantaggiato in testa alla classifica marcatori . Tre minuti appena e rimedia Eder: perfetto il colpo di testa in area. Antonazzo si fa espellere e Rossini sfiora il 2-1 al 47′. Gli amaranto aumentano il ritmo nella ripresa e al 14′ Tavano costringe Frattali a due grandi interventi in un minuto. Finisce qua, pari e rimpianti da una parte e dell’altra.
Vittoria scaccia-crisi per il Grosseto che ha la meglio su un Ascoli mai domo. In avvio padroni di casa pericolosi con Federici ma sul colpo di testa Guarna è attento. La risposta dell’Ascoli all’11’ con la punizione di Belingheri, alta. Stessa musica nella ripresa fino all’ingresso di Pellicori. L’attaccante cosentino ci mette un minuto a sbloccare il risultato (25′). Grosseto in dieci per l’espulsione di Gessa nel finale, ci prova Ciani ma Polito salva.
Il Treviso di Balbo ferma il Parma costringendolo al pareggio casalingo. Molti dubbi, però, per i 2 gol annullati a Paloschi nella ripresa. Veneti più intraprendenti nel primo tempo con Zigoni e Quadrini ma Pavarini fa buona guardia. Al 41′ Pisanu si divora l’1-0 a tu per tu con Guardalben. Nella ripresa, Parma a quattro punte. All’ 11′ Lucarelli colpisce di testa a botta sicura e grande riflesso di Guardalben. Che poi dice no a Vantaggiato 10′ più tardi. Al 23′ segna Paloschi ma Mazzoleni annulla per fuorigioco. Al 37′ Zigoni di testa per il colpaccio: fuori. Al 40′ Paloschi fa tutto bene ma Guardalben non si fa sorprendere. Ancora Paloschi segna al 47′ ma l’arbitro annulla per fallo inesistente.
Ancora Anaclerio, come sette giorni fa a Salerno e il Piacenza si tira fuori dalla zona a rischio. La rete del difensore arriva al 13′, nonostante un buon Modena fino alla mezz’ora che al 25′ sfiora il pari con Bruno, pallonetto fuori di poco a porta sguarnita. Al 37′ Moscardelli vicino al raddoppio in scivolata, bravo Castelli. Combattuta anche la ripresa: Guzman avrebbe l’occasione per chiudere il match ma dal dischetto al 25′ si fa iptonizzare da Castelli.
Il Pisa esce dalla crisi battendo per 2-0 l’Albinoleffe. Un grande Alvarez mette le ali ai toscani che al 3′ costringe Gervasoni all’angolo per salvare un gol sicuro; al 6′ grande risposta di Narciso sul colpo di testa di Gasparetto.  Il portiere bergamasco si ripete nel finale di tempo su Gasparetto e su Alvarez. I due si divorano un gol già fatto a inizio ripresa. Rimedia al 19′ Greco su rigore al suo decimo gol stagionale. Il 2-0 è di Antenucci, appena entrato. Per l’AlbinoLeffe persa una grande occasione di rientrare sulle prime.

Questi i risultati:

ANCONA-VICENZA 3-2
6′ Forestieri (V), 16′ Miramontes (A), 27′ Mastronunzio (A), 49′ Mastronunzio (A), 75′ Bjelanovic (V)

BRESCIA-RIMINI 0-1
45′ Cipriani

CITTADELLA-TRIESTINA 0-3 (giocata sabato)
15′ Della Rocca, 25′ Granoche, 37′ Milani

EMPOLI-SALERNITANA 2-0
13′ Corvia, 85′ Lodi

FROSINONE-LIVORNO 1-1
33′ Tavano (L), 36′ Eder (F)

GROSSETO-ASCOLI 1-0
71′ Pellicori

PARMA-TREVISO 0-0

PIACENZA-MODENA 1-0
73′ Anaclerio

PISA-ALBINOLEFFE 2-0
65′ rig Greco, 84′ Antenucci

SASSUOLO-BARI (domenica ore 20.30)

Classifica

Livorno 51, Bari 50, Parma 49, Sassuolo 48, Triestina 48, Brescia 46, Empoli 44, Grosseto 44, Albinoleffe 41, Vicenza 38, Rimini 38, Piacenza 37, Pisa 36, Ancona 35, Ascoli 35, Cittadella 33, Frosinone 33, Mantova 32, Salernitana 30, Modena 25, Treviso 24, Avellino 24

Articolo precedenteLa Roma fallisce l’aggancio al quarto posto
Articolo successivoTrofeo Beppe Viola III giornata.Atalanta-Lazio e Milan-Fiorentina le semifinali

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO