Serie B Finale andata playoff: Taddei salva il Brescia

0
412

i compagni festeggiano taddeiBrescia e Livorno si giocano la serie A: nella gara di andata uno strepitoso Taddei mantiene in vita il Brescia. I lombardi sotto di due gol tirano fuori l’orgoglio e grazie ad una doppietta del brasiliano rimandano il discorso promozione alla gara di ritorno. Il Brescia parte forte e va vicino al gol con Caracciolo, è il palo a negare la gioia del gol all’airone, il Livorno si scuote e con un terrificante uno due porta la partita su un binario a lei favorevole. Ad andare in rete con un tiro dalla distanza è  Diamanti con una complice deviazione di Zambelli e con Tavano che sfrutta al meglio un assist in profondità di Diamanti. Il Brescia reagisce ma è ancora il legno a fermare la gioia del gol di Caracciolo, poi sale in cattedra Taddei che al 31′ accorcia le distanze al termine di una bella azione: velo di Taddei che raccoglie un tocco di Caracciolo e batte Mazzoni con un bel sinistro, poi al 51′ pareggia con un pregevole tiro dalla distanza. Taddei ha sul suo piede anche l’occasione del vantaggio ma questa volta Mazzoni si supera, nel finale ghiotta occasione per Tavano che di testa impegna Viviano. Sabato 20 il ritorno

IL Tabellino

BRESCIA-LIVORNO 2-2 (10′ Diamanti (L), 15′ Tavano (L), 31′, 51′ Taddei)

Brescia (4-3-1-2): Viviano; Zambelli, Mareco, Zoboli, Gorzegno; Taddei, Vaas (79′ Tognozzi), Zambrella; Nassi (46′ Rispoli); Possanzini (55′ Okaka), Caracciolo. A disposizione: Arcari, Dallamano, Salamon, Berardi. All.: Cavasin.
Livorno (4-3-1-2): Mazzoni; Perticone, Terranova, Miglionico, Bonetto; A.Filippini, Loviso, Bergvold (83′ E.Filippini); Diamanti (46′ Pulzetti); Tavano, Danilevicius (64′ Cellerino). A disposizione: Vono, E.Filippini, Rizza, Galante, Rosi. All.: Ruotolo.
Arbitro: Rizzoli di Bologna
Ammoniti: Zambrella, Rispoli, Gorzegno, Zoboli (B), Bonetto, Danilevicius, Mazzoni (L)

Articolo precedenteLega Pro Prima Divisione Finali playoff: Pareggi tra Padova e Pro Patria e tra Crotone e Benevento
Articolo successivoConfederations Cup: il Sud Africa delude, la Spagna è in forma mondiale
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO