Serie B, Sassuolo campione d’inverno. Il Verona avvicina il Livorno

0
737
Daniele Cacia © Tullio M. Puglia/Getty Images

Il Sassuolo vola. Non si ferma la capolista che batte il Lanciano e allunga sul Livorno conquistando il titolo d’inverno con una giornata di anticipo. I maremmani si fanno bloccare in trasferta dal Brescia e vedono avvicinarsi il Verone che con un rigore di Cacia ha la meglio sulla Juve Stabia. Bagarre per la quarta piazza in classifica: cinque le squadre in lotta. Il Varese cade a Crotone, il Modena impatta a Vicenza in uno spettacolare 3-3, Cittadella ed Empoli si annullano nello scontro diretto. E cosi ne approfitta il Padova che sbanca Spezia. Colpaccio dell’Ascoli che viola il campo della Ternana. Il Bari incassa un punto a Cesena al termine di una gara molto Nervosa mentre fanno grossi passi in avanti il Crotone, la Reggina (vittoriosa a Grosseto) e il Novara (contro la Pro Vercelli).

SASSUOLO-LANCIANO 2-0
Il Sassuolo è imprendibile. La squadra di Di Francesco è campione d’inverno con un turno d’anticipo grazie al successo casalingo contro il Lanciano e al contemporaneo stop del Livorno a Brescia. E’ la quindicesima affermazione stagionale per i neroverdi che con un gol per tempo hanno la meglio sugli abruzzesi. Nella prima mezz’ora gli ospiti lasciano pochi spazi e quando la difesa non riesce a fermare gli avanti emiliani ci pensa Leali che si conferma super quando riesce a bloccare Pavoletti al 26’. Ma il Sassuolo continua a spingere e trova il vantaggio: Boakye innesca Missiroli che insacca. Falcinelli in chiusura di tempo prova a riportare il punteggio in parità, ma senza fortuna. Nella ripresa Gautieri si gioca anche la carta Fofana ma è Mammarella ad avere la grande occasione con il suo tiro che però incoccia il palo. Il Sassuolo non molla e sigla anche il raddoppio: cross di Troiano per Pavoletti che deposita in rete. E il Sassuolo continua a volare.

Daniele Cacia © Tullio M. Puglia/Getty Images
Daniele Cacia © Tullio M. Puglia/Getty Images

BRESCIA-LIVORNO 0-0
Pari senza gol tra Brescia e Livorno. Un match dove le occasioni, da una parte e dall’altra, non sono mancate, cosi come le emozioni. In cattedra però i portieri delle due compagini Fiorillo e Arcari, i quali con i loro interventi hanno evitato che il punteggio si muovesse dallo 0-0 iniziale. Già al 10’ la gara potrebbe cambiare: Emerson stende Corvia in area di rigore e l’arbitro concede un penalty alle Rondinelle. Dal dischetto però Fiorillo neutralizza la conclusione di Caracciolo. Il numero uno toscano però si ripete poco dopo su Bouy e Rossi, salvando il risultato. E quando l’estremo difensore della vice capolista nulla può ci pensa la traversa e negare la gioia del gol ai lombardi: accade quando Budel su punizione fa tremare i legni. Il Livorno si sveglia nell’ultima parte del primo tempo: di rimessa Belingheri smarca Paulinho che però a tu per tu con Arcari calcia a lato. Ultima chance del primo tempo per Caracciolo, ma la conclusione è da dimenticare. Nella ripresa, Antonio Caracciolo, da poco entrato, stende Dionisi: è rigore ma lo stesso attaccante livornese si vede bloccare sia il tiro dagli undici metri che la ribattuta da Arcari. Il numero uno bresciano si ripete anche su punizione di Belingheri che alla mezz’ora si vede negare la gioia del gol, sulla linea, da De Maio. La gara scivola via sino al termine con l’ultima occasione targata Caracciolo: il sul colpo di testa va vicino al palo.

RISULTATI E MARCATORI VENTESIMA GIORNATA SERIE B
Brescia-Livorno 0-0
Cesena-Bari 1-1
3’ Defrel (C), 48’ Bellomo (B)
Cittadella-Empoli 0-0
Crotone-Varese 1-0
89′ Gabionetta
Grosseto-Reggina 0-1
74′ Comi
Verona-Juve Stabia 1-0
54′ rig Cacia
Sassuolo-Lanciano 2-0
28′ Missiroli, 62′ Pavoletti
Spezia-Padova 2-3
5′, 43′ Farias (P), 19′ Okaka (S), 32′ Cutolo (P), 68′ Goian (S)
Ternana-Ascoli 1-2
35′ Nolè (T), 55′ Zaza (A), 61′ aut Brosco (A)
Vicenza-Modena 3-3
4′ Castiglia (V), 30′ Lazarevic (M), 34′ rig. Pinardi (V), 44′ rig. Greco (M), 50′ Giacomelli (V), 84′ Gozzi (M)
Novara-Pro Vercelli 2-0
11’ Perticone, 90’ rig Gonzalez

LA CLASSIFICA
Sassuolo 48, Livorno 43, Verona 39, Varese, Modena, Padova, Empoli e Cittadella 29, Brescia 28, Juve Stabia 26, Spezia 25, Ascoli 24, Crotone 22, Ternana 21, Bari 20, Vicenza e Reggina 19, Cesena 18, Novara e Lanciano 16, Pro Vercelli 15, Grosseto 11

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here