Shaq piega Kobe

0
386

Shaquille O’Neal e Kobe Bryant sono stati nuovamente dominanti sul campo che li ha visti essere nominati co-MVP dell’All-Star Game 3 settimane fa, ma questa volta non erano in squadra assieme e l’unico ad ottenere la vittoria è stato Shaq con i suoi Suns.
O’Neal ha segnato 33 punti e Phoenix ha vinto 118 a 111 contro i Lakers nonostante i 49 punti di Bryant.
Dopo i 45 punti di Venerdì scorso contro Toronto, O’Neal ha messo in fila 2 partite oltre i 30 punti per la prima volta dal 7 Marzo 2004, quando lui e Bryant erano ancora compagni di squadra a Los Angeles, è il quarto giocatore nella storia ad aver segnato almeno 33 punti in 2 partite consecutive pur avendo più di 35 anni. Gli altri sono Michael Jordan, Karl Malone e Alex English. Phoenix è andata avanti anche di 15 punti nel primo tempo ed ha chiuso la prima metà con 10 punti di vantaggio. A quel punto, Bryant ha segnato 17 punti in un parziale di 19 a 2 che ha cancellato i 12 punti che Phoenix aveva messo tra se e gli avversari ed ha portato il punteggio sul 75 a 70 per i gialloviola.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here