Sir Alex Ferguson si ritira

0
1061
Il ritiro di Sir Alex Ferguson | © Christopher Furlong / Getty Images

La notizia è diventata ufficiale questa mattina, dopo qualche sentore che era emerso negli ultimi giorni. Sir Alex Ferguson, allenatore e simbolo del Manchester United, si ritira alla fine di questa stagione. Dopo 26 anni di onoratissimo servizio l’allenatore dei red devils mette la parola fine ad una carriera straordinaria. A 71 anni Ferguson, del resto, ha individuato il momento giusto per farsi da parte, mentre dalle parti dell’Old Trafford si scatena un vero e proprio toto-allenatore. A chi l’ingrato compito di sostituirlo? Il maggior candidato pare essere David Moyes dell’Everton, ma non è ancora una certezza. Infatti, ricorrenti nelle ultime ore sono diventati anche i nomi di Antonio Conte e di Josè Mourinho.

Alex Ferguson ha vinto praticamente tutto con il Manchester United. Il suo palmarès è lungo, forse infinito: Premier League (13): 1993, 1994, 1996, 1997, 1999, 2000, 2001, 2003, 2007, 2008, 2009, 2011, 2013. – Coppa d’Inghilterra (5): 1990, 1994, 1996, 1999, 2004. – Coppa di Lega (4): 1992, 2006, 2009, 2010. – Champions League (2): 1999, 2008. – Coppa delle Coppe (1): 1991. – Fifa Club World Cup (1): 2008. – Supercoppa Uefa (1): 1992. – Coppa Intercontinentale (1): 1999. – Community Shield (10): 1990, 1993, 1994, 1996, 1997, 2003, 2007, 2008, 2010, 2011. Sono ben 38 i trofei vinti con il club inglese. Un primato difficilmente eguagliabile.

Il ritiro di Sir Alex FergusonFerguson, scozzese, all’inizio della sua carriera di allenatore aveva inventato anche il mitico dell’Aberdeen, portato ai vertici nel calcio nazionale ed in Europa, con la vittoria in Coppa delle Coppe nel 1983, battendo a sorpresa in finale a Goteborg il Real Madrid. Poi il Mondiale poco fortunato alla guida della Scozia nel 1986 e quindi l’inizio dell’epopea con i red devils.

Nel corso degli anni Ferguson si è poi trasformato da un semplice e comunque bravo trainer in un vero manager del calcio moderno. Un esempio da seguire per tutti in un calcio che si aggiorna a ritmi frenetici. Le sue scoperte fatte poi esplodere nella sua squadra sono state innumerevoli: Cristiano Ronaldo, Ruud Van Nistelrooy, Giggs e tanti altri ancora, persino Patrice Evra, che in Italia aveva giocato senza essere stato notato nel Marsala. Manchester ed il calcio perdono un protagonista eccellente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here