Sud Africa 2010: Lippi sceglie il tridente bianconero

0
410

Iaquinta, Quagiarella e Di Natale sarà l’inedito trio d’attacco

vincenzo-iaquintaSenza sorprese la formazione che il ct mandarà in campo nell’ostico incontro contro il Montenegro. Gli azzurri gia all’andata soffrirono la vivacità della neonata squadra dell’est. I colpi di Vucinic(stasera assente) e Jovetic mandarano inconfusione la difesa italiana, chiedendo ad Amelia che in quella occasione sostituiva Buffon agli straordinari, nell’andata fu decisiva una doppietta di Aquilani oggi assente che insieme a Gattuso e l’onnipresente De Rossi cotituiva il nostro centrocampo. Stasera insieme al giallorosso giocheranno Pirlo e Palombo, buona possibilità per il doriano per conquistare un posto in vista del Mondiale. Ottima l’accoglienza riservata ai campioni del Mondo all’arrivo a Podgorica ma sicuramente stasera sarà un altra storia. Il genio del Milan Savicevic, adesso presidente della federcalcio montenegrina ha dovuto far i salti mortali per evitare le continue richieste dei biglietti. Al clima di fair-play fuori dallo stadio, non si accompagna quello del ct montenegrino, forse per caricare i suoi Filipovic in conferenza stampa ha confessato di aver paura solo della furbizia dell’Italia, accusando gli azzurri di esser ottimi simulatori.

Montenegro (4-3-2-1): Poleksic; Pavicevic, Basa, Batak, Bozovic; Novakovic, Drincici, Pekovic; Boskovic, Vukcevic; Jovetic. Allenatore: Filipovic.
Italia (4-3-3): Buffon; Zambrotta, Cannavaro, Chiellini, Grosso; Palombo, Pirlo, De Rossi; Quagliarella, Iaquinta, Di Natale. Allenatore: Lippi.
Abitro: Atkinson (ING)
Guardalinee: Kirkup-Sharp (ING)
Quarto uomo: Tanner (ING).

Articolo precedenteScommesse: le quote della Serie B e Lega Pro del 28-29 marzo
Articolo successivoFormula 1 ancora sorprese:Trulli e Glock declassati.
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO