Superbike Gp Monza: Gara 1 ad Haga, in gara 2 si impone Spies

0
835

Gara 1: Quella andata in scena a Monza è stata una delle più belle gare della Superbike. Gara 1 ha avuto 2 partenze perchè la prima era stata sospesa per un incidente in cui sono stati coinvolti Max Neukirchner (per il pilota di casa Michel FabrizioSuzuki frattura del femore) e Brendan Roberst (contusioni alla gamba). La gara si è poi decisa all’ultimo giro, con Ben Spies che avevaormai in pugno la sua quinta vittoria stagionale, invece, in piena “Parabolica”, la sua Yamaha si rompe, lasciandolo a piedi a pochi metri dal traguardo. Ad approfittarne è stato il secondo pilota Ducati Michel Fabrizio Ducati, che ha conquistato così la sua prima vittoria in Superbike. Al secondo posto si è piazzato il compagno di squadra Noriyuki Haga, che ha così rafforzato la sua leadership nel campionato, mentre sul terzo gradino del podio è salito, dopo una bellissima rimonta, Ryuichi Kiyonari con la sua Honda, che ha approfittato della penalizzazione di 20 secondi per taglio di chicane inflitta a Max Biaggi. Quarto posto per Yukio Kagayama su Suzuki, che ha preceduto Jonathan Rea (Honda) e Tom Sykes (Yamaha), calato un po’ nel finale. La gara ha visto nella top ten anche la BMW con Ruben Xaus che si è piazzato in settima posizione, mentre Troy Corser è caduto.

Ordine d’arrivo

1 Fabrizio Ducati
2 Haga Ducati
3 Kiyonari Honda
4 Kagayama Suzuki
5 Rea Honda
6 Sykes Yamaha
7 Xaus Bmw
8 Laconi Ducati
9 Checa Honda
10 Parkes Kawasaki
11 Biaggi Aprilia
12 Smrz Ducati
13 Nakano Aprilia
14 Byrne Ducati
15 Spies Yamaha

Gara 2: Pronto riscatto di Ben Spies che va a vincere dominando gara 2 staccando tutti dopo pochi giri dal via. Un successo che tiene aperto un campionato che si fa sempre più interessante, anche a causa della caduta alla Ben Spies“Parabolica” di Noriyuki Haga, colpito da un uccello al braccio nel primo giro. Michel Fabrizio si è piazzato al secondo posto, riconfermando la buona prestazione di gara 1; il pilota romano è stato bravo nel finale a contenere il ritorno di Ryuichi Kiyonari. Quarto posto per Jonathan Rea,mentre arriva quinto Max Biaggi.

Ordine d’arrivo

1 Spies Yamaha
2 Fabrizio Ducati
3 Kiyonari Honda
4 Rea Honda
5 Biaggi Aprilia
6 Sykes Yamaha
7 Haslam Honda
8 Smrz Ducati
9 Xaus Bmw
10 Checa Honda
11 Laconi Ducati
12 Nakano Aprilia
13 Parkes Kawasaki
14 Scassa Kawasaki
15 Baiocco Kawasaki

Classifica piloti

1 Haga 200
2 Spies 146
3 Fabrizio 125
4 Haslam 103
5 Sykes 90
6 Biaggi 81
7 Laconi 77
8 Rea 77
9 Neukirchner 75
10 Kiyonari 65
11 Smrz 56
12 Checa 53
13 Kagayama 52
14 Byrne 41
15 Xaus 40

Classifica costruttori

1 Ducati 225
2 Yamaha 180
3 Honda 141
4 Suzuki 89
5 Aprilia 84
6 Bmw 59
7 Kawasaki 19
Articolo precedenteLega Pro Seconda Divisione 33 Giornata: Risultati, marcatori, classifica e prossimo turno
Articolo successivoSerie A 35° Giornata:Milan e Juventus perdono l’ennesima occasione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO