Tornei Hold’em: Epic Poker League e Main Event Wpt

0
826
Mike McDonald ©Jeff Bottari/Getty Images for Epic Poker

Aspettando i November Nine (come ci suggerisce la parola sarà a Novembre) cioè la finalissima del main event delle WSOP che decreterà il campione del mondo del 2011,il poker non si ferma, tutt’altro. Tantissimi gli eventi live già disputati,e da disputare in questo inizio d’autunno,tra i tanti due in particolare hanno rapito la mia attenzione. Il primo è l’Epic Poker League giunto alla seconda edizione,che consacra un “giovanissimo” del poker,uno dei piu forti players in assuluto a mio avviso. Si tratta di Mike McDonald. Si proprio quel McDonald che appena maggiorenne  inizia la sua carriera di poker live. Il giorno stesso in cui compie 18 anni Mike è già seduto ad un tavolo di poker per giocare il suo primo torneo. Da quel giorno al primo successo passano circa 6 mesi e Mike diventa il più giovane giocatore a vincere un EPT. Timex (così viene chiamato) adesso ha 21 anni ed  ha già vinto più di 3 milioni di dollari,ma adesso analizziamo il tavolo finale che lo ha visto trionfare.

Mike McDonald ©Jeff Bottari/Getty Images for Epic Poker
Epic Poker League è un torneo dal buy-in molto alto (20.000 dollari) e quindi non tantissime le partecipazioni ma di altissimo spessore qualitativo e tecnico, nomi di spessore come il francese Fabrice Soulier arrivato terzo, Erik Seidel (il Cannibale) quarto. Il francese elimina il Cannibale, chiamando il push da bottone con 99 contro la coppia di 5, Soulier viene poi eliminato da un  ottimo David Steicke che nulla può però in heads up contro Timex McDonald che pur partendo in leggero svantaggio in poche mani riesce a sbarazzarsi dell’avversario. ECCO LA LISTA DEGLI 8 FINALISTI ALL’EPIC POKER LEAGUE

  • 1.Mike McDonald $782,410
  • 2.David Steicke $506,260
  • 3.Fabrice Soulier $299,160
  • 4.Erik Seidel $184,100
  • 5.Nam Le $126,570
  • 6.Isaac Baron $92,050
  • 7.Sean Getzwiller $69,040
  • 8.Dutch Boyd $57, ,530

Il secondo evento è il main event del WPT che fa tappa a Parigi, ad aggiudicarselo è l’americano Max Waxman che diventa il primo americano a vincere un WPT in europa. Finalmente la vittoria per un player che quest’anno ha fatto molti risultati positivi in diverse specialità di poker, ricordiamo un terzo posto ad un side event di Omaha alle WSOP. L’evento di Parigi è un six handed,quindi i tavoli sono composti da 6 players,l’americano aveva chiuso il Day 3 chipleader,ma arriva a final table solo in quinta posizione, qui inizia a rosicchiare qualche chip qua e là lasciando che gli avversari si eliminassero. Rimasti in tre Waxman diventa piu aggressivo eliminando Magen con AK contro KQ. L’heads up vede Waxman contro Hugo Lemaire e lo scontro si conclude in pochissime mani quando l’americano check- raisa all-inn: il suo draw di colore e viene chiamato da Lemaire con top pair, al turn niente,mentre al river scende giù la carta che fa chiudere il colore a Waxman,che si aggiudica il WPT di Parigi. ECCO LA CLASSIFICA FINALE DEL WPT di PARIGI

  1. Matt Waxman: €518.750
  2. Hugo Lemaire: €311.100
  3. Fred Magen: €211.100
  4. Byron Kaverman: €155.550
  5. Mikko Sundell €133.330
  6. Martin Jacobson: €88.900

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here