Tracollo rosanero, addio Europa. Thun-Palermo 1-1

0
511

Inizia nel peggiore dei modi la stagione italiana nelle coppe europee. Il patto di competitività fatto dalle società per recuperare il quarto posto in Champions League è stato subito disatteso dal Palermo di Pioli che nonostante il maggiore tasso tecnico si è dovuto inchinare alla maggiore condizione e volontà degli svizzeri del Thun. Dopo il 2-2 acciuffato in casa grazie a Miccoli i rosanero erano chiamati ieri sera all’exploit oltrape ma nonostante il vantaggio acquisito grazie al primo centro di Gonzalez il Palermo non è riuscita a compiere l’impresa facendosi imporre ancora una volta il pari dall’estroso Lezcano, talento paraguaino inseguito proprio dal Palermo e dalla Roma di Sabatini.

©Valerio Pennicino/Getty Images
Pioli rispetto alla gara d’andata è costretto a rinunciare a Pinilla mentre per scelta tecnica vanno fuori Zahavi e Nocerino per far posto a Gonzalez e Acquah. Nel primo tempo i rosanero cercano di imporre il proprio gioco in virtù di un maggior tasso tecnico ma gli svizzeri, allo stesso modo dell’andata sono bravi ad eludere la pressione e ripartire in contropiede. Ad inizio ripresa l’ex tecnico clivense stravolge i suoi passando alla difesa a quattro con Mantovani nel ruolo di terzino sinistro e Nocerino in regia al posto di Balzaretti. La partita è subito in discesa grazie a Gonzalez che di anticipo trova il pertugio giusto per il vantaggio. I rosanero sembrano controllare ma devono poi inchinarsi a Lezcano bravo a superare Benussi dopo aver controllato un pallone d’oro tutto solo in area di rigore. Il Thun va al turno successivo, per il palermo la prima cocente sconfitta che potrebbe rovinare già in partenza il sodalizio tra Zamparini e PIoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here