US Open, cuore e grinta Schiavone. Impressionante Williams

0
273

Francesca Schiavone raggiunge negli ottavi di finale Flavia Pennetta, grazie alla soffertissima vittoria ottenuta contro la sudafricana Chanelle Scheepers in poco più di 3 ore di gioco. La milanese non è al meglio delle sue condizioni fisiche e lo si è visto nel match contro la n.81 al mondo che non aveva nessuna possibilità tecnico – tattica per battere la milanese alla vigilia del match, ma che ha approfittato sia dei molti errori dell’azzurra e sia, ovviamente, di una sua giornata particolarmente felice.

©Matthew Stockman/Getty Images
Vittoria in tre set, 5-7 7-6 6-3 con un match point annullato dalla Schiavo nel secondo set sul 5-4 40-30 per la sudafricana, secondo set che ha visto la milanese sempre a rincorre grazie ai molti problemi nel proprio turno di battuta. Ma come ci ha piacevolmente abituati, non si batte la Schiavone tanto facilmente e, riuscita ad agguantare di nuovo la partita grazie alla vittoria del secondo set al tie break, la leonessa ha preso subito il comando del gioco nel terzo parziale facendo capire alla sudafricana che la favola, per lei, era praticamente finita. Si ferma al terzo turno, purtroppo l’avventura della tarantina Roberta Vinci agli Us Open, sconfitta per 6-4 6-0 dalla tedesca Andrea Petkovic, una delle giocatrici più potenti del circuito che non ha risentito minimamente delle continue variazioni di gioco dell’azzurra. Un rullo compressore èl’americana Serena Williams che ha avuto, contro la bielorussa Azarenka, il primo test veramente probante in questo slam. 6-1 7-6 la vittoria per la Williams che è ingiocabile nel primo parziale con la bielorussa, numero 4 al mondo, completamente in balia dell’americana. Più combattuto il secondo set con la Williams che non sfrutta 3 match point consecutivi sul 5-3 a suo a favore, match point annullati molto bene dall’azarenka che prende coraggio riuscendo a trascinare l’americana sino al tie break. ma la Williams è solida sia mentalmente che fisicamente vincendo 7-5 il tie break e chiudendo il match con 39 colpi vincenti, una dimostrazione di assoluta superiorità. Vanno avanti la numero 1 del mondo Caroline Wozniacki (6-2 6-4 alla statunitense Vania King), la spagnola Carla Suarez Navarro (6-0 6-4 alla qualificata e connazionale Silvia Soler Espinosa) e la russa Anastasia Pavlyuchenkova (6-4 6-4 alla favorita Jankovic). La Pavlyuchenkova sarà la prossima avversaria della Schiavone nella rivincita dello stesso ottavo di finale giocato qui lo scorso anno (6-3 6-0 Schiavone) e del quarto giocato quest’anno al Roland Garros (1-6 7-5 7-5 sempre per l’azzurra).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here