US Open, brivido Sharapova, bene Venus Williams. Oprandi ok

0
326

Si stava rischiando la sorpresona nel primo turno dell’open Americano con la russa, Maria Sharapova, costretta agli straordinari del terzo set contro la britannica Watson. Maria ha perso il primo parziale, condito come al solito, da molti doppi falli per poi riprendersi nel secondo, comunque vinto a fatico 7-5 e rischiando in molte occasioni il break che le sarebbe stato fatale. Vinto il secondo set, la russa è andata avanti 3-0 nel terzo ma si è fatta recuperare fino al 4-3, per poi chiudere per 6-3 tirando un bel sospiro di sollievo. Primo turno fatale invece alla vincitrice di Wimbledon, la ceca Kvitova che si è fatta eliminare dalla romena Alexandra Dulgheru che ha finito per imporsi per 7-6, 6-3 facendo cadere nel baratro la ceca che stenta a riprendersi dopo l’exploit londinese.

©TIMOTHY A. CLARY/AFP/Getty Images
Benino anche Venus Williams che ha impiegato 78 minuti per superare la russa Vesna Dolonts. La statunitense ha cercato di sfondare tutte le volte che ha potuto chiudendo con un saldo appena positivo di 28 vincenti e 27 errori gratuiti in appena 19 game. In casa Italia, ha passato il turno Romina Oprandi che ha superato per 6-0 7-6 la stellina statunitense Melanie Oudin, irriconoscibile rispetto alla giocatrice che due anni fa arrivò addirittura ai quarti. L’italo-svizzera ha dominato la prima frazione per 6-0, poi la Oudin si è svegliata, incitata anche dal pubblico. La statunitense è andata a servire per il set sul 5-4 perdendo la battuta a 15, poi la Oprandi ha mancato un match point sul 6-5 e tutto si è risolto al tie break. La Oudin si è trovata per due volte avanti di un minibreak, ma non è riuscita a mantenere il vantaggio e la Oprandi ha finito per chiudere al quarto match point per 9 punti a 7. Romina attende ora la vincente del match tra Flavia Pennetta e Aravane Rezai. Fuori la rientrante Karin Knapp che non giocava un tabellone principale di uno slam dell’Open d’Australia del 2009. L’altoatesina è stata superata per 6-7 6-4 6-3 dalla spagnola Anabel Medina Garrigues che ha vinto in rimonta sfruttando la maggiore esperienza. Oggi altri sei italiani in gara: Schiavone contro Voskoboeva, Pennetta contro Rezai, Errani contro Kuznetsova, Brianti contro Vandeweghe, Vinci contro Begu e Starace contro Berrer.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here