Balotelli attacca Mourinho: “Perché parla di me?”

0
812
Josè Mourinho | ©Jasper Juinen/Getty Images

Nel post-partita di Milan-Parma, match che l’ha visto nuovamente protagonista con la rete gioiello su punizione, Mario Balotelli ha attaccato il suo ex allenatore Josè Mourinho. La vicenda è già nota: di recente il portoghese era intervenuto sul trasferimento di Balotelli al Milan, dal momento che un giornalista continua a stupirsi di come un calciatore dell’Inter possa trasferirsi a Milanello. Mou è stato al gioco, se così possiamo dire, e ha sottolineato come la notizia dell’arrivo di Mario in maglia rossonera non lo abbia più di tanto scioccato, aggiungendo che per lui sarebbe una sorpresa soltanto se un calciatore come Javier Zanetti scegliesse di andare al Milan.

Detto senza giri di parole, Balotelli mercenario versus Zanetti bandiera. Strano che a dirlo sia un allenatore che scappa dalla sua amata squadra ogni qual volta vinca qualcosa, salvo poi dire una settimana dopo che un giorno tornerà perché quella è la squadra del cuore. Ormai sono già tre, chissà dopo che andrà via dal Real cosa dirà il buon Mou.

Josè Mourinho | ©Jasper Juinen/Getty Images
Josè Mourinho | ©Jasper Juinen/Getty Images

Balotelli, che tanti peli sulla lingua non ha (e in questo forse una mano gliel’ha data Mino Raiola), rispondendo alla provocazione di Mourinho ha detto testuali parole: “Perché parla di me? Dovrebbe pensare a vincere la Champions con il suo Real Madrid, non a parlare di me”. Il che non fa una grinza.  Ma in un calcio che vive di interviste e di dichiarazioni campate per aria giusto per mettere un po’ più di sale al condimento, le dichiarazioni di Mario potrebbero essere anche rivoltate e contrattaccate a loro volta. E sapete, qualche idea già ce l’ho su chi possa strumentalizzare queste parole. In fondo l’Italia è un Paese piccolo, in tutti i sensi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here