Audi Cup:C’era una volta il Milan. Arriva la quarta sconfitta

0
549

leonardo-panchina-milanSi potrebbe dire per fortuna è calcio d’agosto, anzi in casa Milan sicuramente lo pensano e i tifosi sperano che l’ennessima figuraccia regalata questa sera sia da stimolo per svegliare la società dall’inattivismo della prima parte del calciomercato. Le partite ravvicinate, gli avversari piu in palla, il cambio di modulo possono esser usate a parziale scusante ma i limiti di questo Milan sono evidenti. Reparti distanti, difesa sempre piu colabrodo perforabile sia sulle fasce che centralmente, Nesta è il lontano parente del gladiatore di due anni fa, Thiago Silva vorrebbe un leader al fianco che gli permettesse di crescere ed ambientarsi, gli esterni difensivi questa sera Zambrotta e Favalli, ma anche Oddo e Jankulovshy non sono da Milan. Faticano sia ad accompagnare l’azione d’attacco che nel tamponare le sortite avversarie, il centrocampo vive sempre e soltato sulla creatività di uno spento Pirlo e l’attacco ha le polveri bagnate dopo Inzaghi c’è il vuoto. La partita ha detto pochissimo se non di un predominio fisico dei tedeschi che però ha trovato sbocco solo nel finale quando gia in vantaggio per due a uno sono riusciti in due minuti a metter a segno altre due reti. Per i rossoneri il gol della bandiera è stato segnato da Pirlo su calcio piazzato con la complicità di Butt.

IL TABELLINO
BAYERN MONACO-MILAN 4-1 (12′ pt e 45′ st Muller, 34′ st Schweinsteiger, 36′ st Pirlo, 44′ st Sene)
Bayern Monaco (4-3-1-2): Butt; Lahm, Van Buyten, Badstuber, Braafheid (1′ st Schweinsteiger); Altintop, Van Bommel, Pranjic; Sosa; Gomez, Muller. All. Van Gaal
Milan (4-4-2): Storari; Zambrotta (29′ st Antonini), Nesta (19′ st Onyewu), Thiago Silva (29′ st Kaladze), Favalli; Abate, Flamini, Pirlo, Jankulovski (1′ st Gattuso); Pato, Ronaldinho (1′ st Borriello). All. Leonardo
Marcatori:
Ammonito: Van Bommel (BM)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here