Berlusconi: “Venderei il Milan solo a chi potesse giovargli più di me”

1
356

Silvio BerlusconiIl Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi durante la presentazione dell’ultimo lavoro editoriale “Donne di Cuori” del giornalista della Rai Bruno Vespa torna a parlare del suo Milan. Berlusconi confessa di esser innamorato della sua creatura e per questo ogni voce di cessione non ha senso di esistere. Per un innamorato nessuna cifra vale il sacrificio – confessa Berlusconi -. Solo il bene dell’amato può prevalere“.

Berlusconi comunque non fa una sola questione effettiva bensì dice di esser disposto a cedere il club solo a chi potesse giovargli più di me -dopo una breve pausa continua dicendo – ma finora non si è fatto avanti nessuno che abbia questo requisito”.

Vespa chiede al presidente se avesse mai parlato con Roman Abramovic della possibile cessione del Milan e di un suo possibile interessamento del magnate russo, anche in questo caso la risposta di Berlusconi non lascia spazio a fraintendimenti: “No, credo davvero che il Chelsea gli basti e avanzi“.

Sarà pretattica? Oppure i tanti rumors intorno al club dei mesi scorsi hanno un fondamento?

1 COMMENTO

  1. Le ultime parole famose. Quante se ne dicono nell’entusiasmo del momento. Una fra tante : l’amore eterno.Lo si giura, ma quanto dura il voto?
    Ricordate il caso di Kaka? Quanti voltafaccia! Incedibile.Non si può rifiutare un’offerta simile(quella del Manchester city).L’affare sfumò perché Kaka non trovava conveniente giocare in una squadra priva di ribalta adeguata. A maggio si ripete la manfrina. Stavolta l’affare va in porto perchè l’offerta per Kaka è vertiginosa e Kaka stesso dimentica la passata dichiarazione di affetto per la società rossonera. Quale la conclusione sulle voci della possibile vendita del Milan? Se ci sarà un’offerta finanziaria conveniente,addio all’amore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here