23 Giornata:il commento

0
382

La Juve tiene il passo dell’Inter, il Milan frena contro la Reggina, Roma-show contro il Genoa: aggancio riuscito.
Dopo il mezzo stop casalingo contro il Torino, l’Inter fa una grande prova di forza sul difficile campo di Lecce e
vince 3-0 con gol di Ibrahimovic, Figo e Stankovic, questi ultimi due di testa. Il distacco sulla seconda aumenta di un punto, dato che solo la Juventus ha retto il passo dei nerazzurri. Il distacco di 7 punti resta immutato grazie alla sofferta vittoria di Catania. Iaquinta porta subito in vantaggiola Juve, ma  si fa ammonire ingenuamente per aver tolto la maglia nel festeggiare. Due minuti dopo, per un leggero fallo a metà campo viene ammonito per la seconda volta e dunque espulso, costringendo così la Juventus a giocare per circa 80 minuti in inferiorità numerica. Nella ripresa arriva il pari di Morimoto, ma Poulsen al 91′, approfittando di un clamoroso liscio di Terlizzi, regala ai bianconeri 3 punti vitali per continuare la caccia all’Inter in fuga. Grande Buffontra i bianconeri.
Il Milan delude le attese e non va oltre l’1-1 casalingo contro un’ottima Reggina. Il vantaggio è degli ospiti con
l’ex Di Gennaro, ma nella ripresa Kakà dal dischetto realizza il gol del pareggio. Il brasiliano si è successivamente
infortunato e dovrà stare fermo 15 giorni. Salterà dunque il derby di domenica prossima contro l’Inter, così come Bonera, diffidato e ammonito.
Al quarto posto sale la Fiorentina, che battendo al 91′ la Lazio con un gol diGilardino sorpassa il Genoa, sconfitto nello scontro diretto contro la Roma con un netto 3-0 all’Olimpico. Splendide le realizzazioni di Cicinho, Vucinic e Baptista. Al Franchi la Fiorentina ha subito per tutti i 90 minuti contro una buonissima Lazio, che non è riuscita a segnare solo grazie ad uno strepitoso Frey (almeno 4 le parate decisive del portiere francese). Allo scadere il gol di Gilardino beffa i capitolini, rimasti in 10 per il rosso a De Silvestri e sconfitti per la quarta partita di seguito. Per la Roma è aggancio al quinto posto, ad appena una lunghezza dalla quarta piazza,
valevole per l’ingresso in Champions. Il Palermo con un avvio strepitoso mette al tappeto il Napoli, un Miccoli super ruba la scena a Lavezzi deliziando i tifosi ed entrando in tutti e due gol del Palermo, le reti sono state di Migliaccio e Simplicio per il Napoli accorcia le distanze Hamsik.
Il Cagliari, grandissima sorpresa degli ultimi mesi e reduce dal trionfale 3-2 contro la Juventus, resta in 10 per l’espulsione di Lopez e perde in casa contro l’Atalanta grazie ad un fortunoso gol di Cigarini . I bergamaschi ora sono al nono posto, un punto dietro i sardi.

CONDIVIDI
Articolo precedente23 Giornata:Posticipo e Classifica
Articolo successivoFed Cup: Italia in semifinale
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here