Chiesti 4 anni di squalifica per Schwazer

0
588
Chiesti 4 anni di squalifica per Alex Schwazer © Pierre Teyssot/AFP/GettyImages

Non fa sconti la Procura Antidoping che chiede quattro anni di squalifica per Alex Schwazer, il massimo della pena. L’atleta azzurro fu trovato positivo all’Epo durante un controllo a sorpresa il 30 luglio di quest’anno, alla vigilia delle Olimpiadi di Londra. Sorpreso e amareggiato il Campione di marcia 50 km a Pechino 2008 che non si aspettava una richiesta così eccessiva essendosi sempre comportato in modo pressoché perfetto. Ma, fatto sta, che ha sbagliato ed è giusto che paghi, senza sconti, per non rischiare di creare precedenti che possano favorire l’uso di sostanze dopanti.  In ogni caso l’atleta dimostra piena fiducia nel Tribunale Antidoping del Coni.

Non solo positività all’Epo, ma anche il possesso di testosterone e delle anomalie nel Passaporto Biologico. Queste sono le accuse rivolte all’atleta che cercherà di chiarire ulteriormente la sua posizione da un punto di vista umano e non solo sportivo.

Chiesti 4 anni di squalifica per Alex Schwazer © Pierre Teyssot/AFP/GettyImages
Chiesti 4 anni di squalifica per Alex Schwazer © Pierre Teyssot/AFP/GettyImages

Delusione per le esose richieste nei confronti dell’ex marciatore che si aspettava una richiesta più bassa, vista la sua correttezza e i suoi successi puliti nel corso degli anni scorsi. Queste le dichiarazioni di Alex Schwazer “Sono sorpreso ed amareggiato dalle richieste della Procura Antidoping che non ha preso in considerazione il comportamento corretto da me tenuto negli anni passati oltre alla mia confessione e collaborazione fattiva con la giustizia sportiva, sin dal momento della positività”. Anche il legale dell’atleta, Gerhard Brandstaetter, rimane sulla stessa lunghezza d’onda del suo assistito e reputa eccessiva la richiesta di squalifica di quattro anni, avendo sempre collaborato con la giustizia sportiva.

In ogni caso, che siano quattro anni oppure tre mesi, Alex Schwarz ha deciso di appendere le scarpe al chiodo, ritirandosi ufficialmente. A questo punto, la sua difesa sarà più per questioni personali e umani che per quelle sportive. Siete d’accordo con la massima pena richiesta oppure avreste richiesto una squalifica leggermente minore per la collaborazione data?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here