Argentina deludente, Messi fischiato

0
462

Anche le “divinità” del pallone possono avere i loro momenti no: in fondo, anche se “divinizzati”, sono sempre esseri umani con un naturale calo fisico a poter condizionare i rendimenti in campo soprattutto in un periodo, come questo, in coda ad una stagione disputata a livelli altissimi, in tutte le competizioni alle quali si è preso parte, laureandosi anche campione d’Europa con il Barcellona.

© ANTONIO SCORZA/AFP/Getty Images
Lionel Messi, però, nella Nazionale Argentina non incanta come fa solitamente in maglia blaugrana, forse condizionato anche dalle difficoltà generali della squadra in grande affanno in questa edizione della Coppa America: nonostante il suo rendimento non sia eccelso, però, appaiono del tutto ingenerosi i fischi che il pubblico gli ha rivolto ieri sera al termine della gara con la Colombia, un deludente 0-0. Il pubblico ha inneggiato a Diego Maradona, contestando sonoramente la Seleccion: fischi che fanno male, come ha sostenuto Tevez a fine gara, e che preoccupano per la sterilità offensiva della Nazionale argentina, che ha anche rischiato di perdere la gara di ieri, ma soprattutto per la scarsa vena dell’uomo in più, Messi, che viene, ora, accusato di scarso attaccamento alla maglia della Nazionale. Di certo, la differenza qualitativa delle sue prestazioni fra club e Nazionale è sotto gli occhi di tutti, ma non appare corretto additare un campione della sua categoria senza considerare le attenuanti dovute alla naturale stanchezza fisica, anche alla luce della sua struttura corporea minuta. Inoltre, l’essere sotto i riflettori continuamente (e questa volta in senso negativo) di certo non può aiutarlo ad esprimersi al meglio, anche per la sua ormai nota timidezza: la stampa, invece, lo ha preso di mira interpretando qualsiasi suo segnale, anche irrilevante, ed emanando sentenze: “Messi arrabbiato, Messi deluso, Messi svogliato”. Quel che è certo, è che l’Argentina nella prossima gara contro il Costa Rica si gioca una finale da dentro o fuori: lunedì sarà la partita della verità Gli Argentini si augurano che Messi ritorni ad essere il Messia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here