Muslera show, il lupo perde il pelo ma non il vizio

2
770
Muslera, re delle papere © MIGUEL RIOPA/AFP/Getty Images

Show di Fernando Muslera nell’ultima giornata del campionato turco con la maglia del Galatasaray. L’ex portiere della Lazio, ben sostituito da Marchetti in terra capitolina, ha messo in mostra il peggio (o meglio, dal punto di vista comico) del suo repertorio. Tra i suoi ex tifosi biancocelesti viene ricordato per le sue numerose papere che di fatto cancellano anche le prestazioni brillanti che in alcuni casi hanno salvato alcune partite della Lazio. Ma l’estremo difensore uruguaiano pur lontano dall’Italia non ha certo dimenticato come far sorridere un mondo del calcio, spesso preso troppo seriamente e nella sfida contro l’Orduspor è stato attore protagonista (peccato che gli oscar siano appena stati consegnati) di un clamoroso autogol destinato ad entrare nella storia del calcio turco, se proprio vogliamo esaltarci anche di quello mondiale.

Fernando Muslera, la papera nel sangue

Muslera, re delle papere © MIGUEL RIOPA/AFP/Getty Images
Muslera, re delle papere © MIGUEL RIOPA/AFP/Getty Images

Chi non si ricorda la “fantastica” prestazione alla sua stagione d’esordio con la Lazio nella sfida contro il Milan? Match terminato 5-1 a favore dei rossoneri con Muslera protagonista, in modo negativo naturalmente, con errori al limite del ridicolo. In certi aspetti, il suo connazionale Goicoechea (portiere della Roma) lo ricorda. Ma torniamo al nostro Fernando che durante il match Galatasaray-Orduspor ha piazzato la zampata decisiva, rinviando addosso ad un suo compagno di squadra e vedendosi il pallone tornare indietro verso la propria porta per uno degli autogol più belli della storia.

Per fortuna del portiere uruguaiano il Galatasaray ha ottenuto la vittoria finale per 4-2 tra cui spicca anche la prima rete dell’ex trequartista dell’Inter, Wesley Sneijder. L’olandese dopo una serie di prestazioni importanti è riuscito ad entrare nel tabellino dei marcatori. Anche se, personalmente, il migliore in campo è stato il mitico Fernando Muslera. Siete curiosi di vedere il suo show? Bene, aprite bene gli occhi e gustatevi la visione.

Il video dell’autogol di Fernando Muslera nel campionato turco

2 COMMENTI

  1. Ridicolo come un giornalista (o giornalaio,nel suo caso, caro signor Deiana) che scrive un articolo senza rileggerlo prima di postarlo!!!

    ” Ma torniamo al nostro Fernando che durante il match Galatasaray-Orduspor ha piazzato la zampata decisiva, rinviato addosso ad un suo compagno di squadra e vedendosi il pallone tornare indietro verso la sua porta per uno dei più bei autogol della storia.”

    ” clamoroso autogol destinato ad entrare nella storia del calcio turno”

    Complimentoni.. bella figura di merda! AUTOGOL????

  2. Salve Malibù
    la ringrazio per avermi conferito il titolo di giornalista ma, ahimè, sono un semplice scrittore per passione. La strada verso il giornalismo è piena di insidie e commenti distruttivi come il suo di certo non aiutano nella crescita.

    Comunque la devo ringraziare per la segnalazione ma sa, dopo aver scritto per 6-7 ore la concentrazione un po cala e l’errore è dietro l’angolo (naturalmente parlo a titolo personale, sono certo che lei nel suo lavoro e nelle sue passioni sia sempre perfetto). Piuttosto, non le sembra eccessivo chiamarla figura di merda?

    Ho modificato qualcosa nelle frasi da lei segnalate anche se rimane un dubbio sulla parola autogol. Non mi è chiaro se per lei è sbagliata tale parola, perché se così fosse, dovrebbe insultare tutte le maggiori testate italiane, nonché citare pure wikipedia.

    La saluto, sperando di poterla ritrovare in un prossimo commento, magari con qualcosa di più costruttivo. Anche se non mi aspetto nulla da un paese che si insulta per idee calcistiche e politiche diverse…

    PS: “Ridicolo come un giornalista (o giornalaio,nel suo caso, caro signor Deiana) che scrive un articolo senza rileggerlo prima di postarlo!!!”
    Qualcosa non mi torna in questa frase. Secondo lei non sarebbe stato più corretto scriverla così?
    “Ridicolo come un giornalista (o giornalaio, nel suo caso, caro signor Deiana) possa scrivere un articolo senza rileggerlo prima di postarlo!!!”

    Ahi ahi. Alla prossima :)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here