Il Milan cambia adv: con Infront Italia alla conquista dell’Asia

0
636

Adriano Galliani sta presentando in questi minuti i propositi commerciali per le stagioni future del Milan. La crisi economica e l’imminente entrata in vigore del fairplay finanziario impone alla società rossonera di gestire con un ottica ancor più mirata al profitto le strategia di commercializzazione. Il primo passo della svolta rossonera è il cambio advisor con l’ufficializzazione dell’accordo per i prossimi sei anni con Infront Italia.

A far da cerimoniere insieme all’ad rossonero è il presidente di Infront Marco Bogarelli che ha spiegato le nuove strategie di sponsorizzazione che si adatteranno a 4 macro lotto entro cui i partner potranno decidere di investire nel Milan: top sponsors, premium sponsors, official partners e official suppliers.

Diminuiranno il numero degli sponsor (da 42 a 32) ma avranno più disponibilità e la possibilità di aver i giocatori per eventi e spazi pubblicitari. Il rapporto con Infront punta a far aumentare del 15-20% i ricavi del Milan e di raggiungere paesi in via di sviluppo o ancora non coperti dal marchi rossonero con particolare predilezione al mercato asiatico.

Infront Italia nata dall’acquisizione di Media Partners da parte della società svizzera Infront Sports & Media e che mira a diventare punto di riferimento mondiale nella gestione del marketing conto terzi. Vanta la gestione esclusiva dei diritti sugli sport invernali, la partecipazione a quelli della superbike ma il vero fiore all’occhiello sono stati la gestione dei diritti del mondiale tedesco del 2006 e di molte squadre della Bundesliga. Ha da poco l’esclusiva sui diritti della Lega calcio e della Lazio.

Chiude la conferenza stampa Adriano Galliani parlando dell’intenzione del club rossonero di conquistare il mercato asiatico e dell’importanza del presidente Berlusconi nel progetto Milan. Inevitabile una domanda sul prossimo allenatore ma la risposta è stata di circostanza “La rosa degli allenatori é di 3-4 candidati. Non c’é nessun tipo di urgenza”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here