Lamela è della Roma, manca solo la firma

0
494

«Lamela è un giocatore della Roma, manca solo la firma». Pensieri e parole di Daniel Crespo, avvocato del River Plate nell’intervista rilasciata alla radio romana Centro Suono Sport. La dichiarazione è l’esito del meeting che ha riunito da una parte il presidente del club argentino, Daniel Passarella, il segretario generale del River Daniel Bravo oltre che l’avvocato stesso e il procuratore del calciatore Gonzalo Rebasa; dalla sponda romanista invece presenti il ds giallorosso Walter Sabatini oltre che il neo amministratore delegato Claudio Fenucci.  

© ALEJANDRO PAGNI/AFP/Getty Images
La presentazione ufficiale è attesa per mercoledì prossimo quando il neo presidente della Roma, Thomas DiBendetto, sarà nella capitale per la conferenza stampa in cui si presenterà ufficialmente ai tifosi e durante la quale illustrerà i primi colpi della Roma targata Usa. Le prime parole del 19enne trequartista Erik Lamela sarebbero state di grande felicità per il trasferimento: Sono molto contento final­mente ho coronato il mio so­gno. Ho una grandissima voglia di cominciare questa avventu­ra e non vedo l’ora di cono­scere i miei nuovi compa­gni”. E le altre dichiarazioni di Crespo rendono i dettagli della negoziazione riuscita: “L’accordo è stato trova­to, stiamo aspettando l’incontro per la firma”.   L’accordo per la cessione del cartellino in favore della Roma è stato raggiunto sulla base di poco meno di 10 milioni di euro, più altri 2 milioni di bonus relativi alle presenze e agli obiettivi e il 25% della cifra pari a tre milioni di euro da versare come tasse, come prevede la regolamentazione argentina e 2 milioni di euro per le commissioni. Il prezzo finale, dunque, si aggira attorno ai 17 milioni di euro. L’ingaggio del Coco invece dovrebbe essere di un milione e mezzo a stagione per cinque anni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here